Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, con la mazza da baseball in auto, dominicano 31enne nei guai

MUSICA SENZA AUTORIZZAZIONE DENUNCIATO GESTORE 56ENNE

A Vittorio Veneto controlli dei carabinieri, due le patenti ritirate


TREVISO - Giornata di controlli ieri per i carabinieri del comando provinciale. La scorsa notte ritirate a San Biagio di Callalta due patenti di guida, ad un 22enne di Maserada e ad un 52enne di Caorle. Altre due licenze sono state ritirate a Vittorio Veneto: ad un 27enne del luogo e ad un 35enne di Pieve di Soligo. Un operaio pakistano di 36 anni, residente a Reggio Emilia, è stato fermato a Silea dai carabinieri nei pressi dell'ufficio postale con la patente contraffatta. Lo straniero è stato denunciato per uso di atto falso mentre un connazionale che aveva procurato all'uomo il documento contraffatto, un 37enne, dovrà rispondere di falsità materiale. Ad incappare nei controlli, questa volta a Treviso, anche un cittadino del Burkina Faso, trovato in possesso di un cellulare rubato a Padova e per questo segnalato per ricettazione; denunciato anche un dominicano 31enne residente a Mestre che è stato fermato lungo la Treviso-mare, a Silea: all'interno dell'auto una mazza da baseball. Nel vittoriese sono state altre tre le persone denunciate. Nei guai un 57enne di Farra, di origini sarde che sarà sanzionato per ubriachezza molesta, un 44enne di Preganziol che non ha rispettato l'ordine del giudice di fare ritorno a Vittorio Veneto ed infine un 56enne titolare di un locale del centro città. L'uomo, scrivono in una nota i militari, gestiva un’attività di intrattenimento musicale in un locale senza le prescritte autorizzazioni ed in violazione della legge sul diritto d’autore. Per questo motivo l'impianto hi fi del locale è stato sequestrato.