Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La docente era accusata di aver percepito 4 stipendi non dovuti

PECULATO ALLE SCUOLE DI CASALE SUL SILE: INSEGNANTE ASSOLTA

Sotto inchiesta la madre, ex segretaria dell'istituto comprensivo


CASALE SUL SILE – (gp) Assolta perchè il fatto non costituisce reato. In altre parole non poteva sapere che i suoi compensi non le erano dovuti. Si è concluso con una sentenza di assoluzione il procedimento penale a carico di una docente in attesa di cattedra finita davanti ai giudici del tribunale di Treviso per concorso in peculato. Il suo legale, l'avvocato Marco Furlan, ha infatti dimostrato che la giovane non poteva essere a conoscenza dei movimenti della madre, ex segretaria dell'Istituto comprensivo di Casale sul Sile, che sfruttando il suo ruolo (questo sostiene l'accusa) avrebbe fatto figurare la figlia, di fatto disoccupata, come docente in servizio facendole percepire uno stipendio non dovuto di circa 1.200 euro netti al mese. Un danno contestato dalla Procura di Treviso di poco meno di 5 mila euro netti, l'equivalente di circa 9 mila euro lordi. Insomma la colpa, la cui sussistenza comunque dovrà essere verificata a processo (la 50enne è infatti in attesa di giudizio e comparirà di fronte al gup a maggio), sembra essere stata solo a carico della madre, che peraltro si è licenziata dopo il trasferimento all'istituto comprensivo di Breda di Piave disposto in seguito all'inizio dell'inchiesta. La donna, difesa dagli avvocati Elena Rebecchi e Cristiano Dalla Torre, ha sempre sotenuto che si trattava di cifre dovute corrispondenti a ore d straordinario firmate peraltro dalla direttrice dell'istituto scolastico. A supporto della sue dichiarazioni la donna ha presentato una memoria difensiva in cui sono presenti i bonifici bancari e le disposizioni di pagamento certificate dalla scuola.