Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA inseguiti dai carabinieri e arrestati a Rosą, venivano da Bergamo

A RUBARE CON LA JAGUAR MANETTE A TRE NOMADI

Razziato l'appartamento di un rappresentante a Borgo Treviso


CASTELFRANCO - Una banda di ladri in trasferta con decine di precedenti di polizia e con una caratteristica ben precisa: per spostarsi da una città all'altra utilizzavano una Jaguar nuova fiammente. Impossibile non farsi notare. Proprio questo probabilmente è costato le manette a tre nomadi residenti tra le province di Bergamo e Brescia. La banda è stata arrestata dai carabinieri a Rosà, domenica sera, lungo la strada provinciale 47: poco prima i nomadi avevano messo a segno un furto all'interno dell'abitazione di un rappresentante di commercio di 48 anni, residente a Castelfranco in Borgo Treviso. Dalla sua abitazione erano stati rubati vari capi d'abbigliamento, denaro, gioielli, un I pad ed altri oggetti di valore: tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata. Decisiva la rapidità con cui il padrone di casa ha segnalato il furto ai carabinieri, segnalando la Jaguar dei ladri: le ricerche della fuoriserie che risultava intestata ad un cittadino marocchino sono state altrettanto veloci, grazie all'impegno del comandante della stazione di Castelfranco, il maresciallo Antonio Currò. A finire in carcere, a Vicenza, un 47enne, Roberto Hudorovic, Mario e Marcellino Radulovic, rispettivamente di 28 e 20 anni.

Galleria fotograficaGalleria fotografica