Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, le telecamere inquadrano due giovani incappucciati alle 5.30 del mattino

FUORISTRADA PARCHEGGIATO AL PATTINODROMO: RUBATE LE RUOTE

Disavventura per un imprenditore 41enne, indaga la polizia locale


TREVISO - Domenica sera aveva lasciato il suo fuoristrada Range Rover posteggiato nel parcheggio dell'ex pattinodromo, in attesa di riprenderlo l'indomani, probabilmente per utilizzarlo nella tradizionale scampagnata di Pasquetta. Lunedì un imprenditore trevigiano di 41 anni, il proprietario del mezzo (intestato ad una società di autonoleggio di Trento), ha trovato davvero una pessima sorpresa: il fuoristrada era sistemato su quattro mattoni. I ladri nottetempo avevano fatto sparire le ruote, gli pneumatici ed i cerchi in lega: il tutto per un valore di alcune migliaia di euro. Superato lo choc iniziale l'imprenditore, impegnato nel settore della vendita di giocattoli, ha pensato anche ad un "pesce d'aprile" seppur di pessimo gusto. Invece si trattava di furto, non certo di uno scherzo. Il 41enne ha presentato denuncia alla polizia locale che indaga ora sull'episodio. L'analisi delle telecamere di videosorveglianza sta già producendo i suoi frutti. Le telecamere immortalano due giovani, incappucciati che verso le 5.30 si avvicinano alla vettura: in mano hanno attrezzi ed i mattoni da utilizzare per sostenere il mezzo. In neppure 5 minuti i due ladri hanno facilmente ragione delle ruote: l'occhio elettronico inquadra anche un uomo che transita in bici poco distante dai due giovani, li osserva e poi prosegue la sua corsa senza segnalare alle forze dell'ordine di quanto aveva visto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica