Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Fabio Brotto, presidente della Onlus

L'ASSOCIAZIONE AUTISMO TREVISO APRE L'ORTO DI SAN FRANCESCO

Scopo delle attivitą riempire i tempi vuoti, pomeriggi e vacanze


CASALE SUL SILE - Continuano le iniziative in occasione della Giornata Internazionale per l’Autismo in provincia di Treviso. Domenica 7 aprile a Casale sul Sile l’associazione Autismo Treviso Onlus apre le porte dell’Orto di San Francesco.

Il progetto “Orto di San Francesco” prevede dei percorsi psico-educativi individualizzati di autonomia domestica, interazione sociale, gioco, sport e inclusione nel territorio rivolti a persone con autismo. Le attività si svolgono nei dopo scuola, nei fine settimana e nei periodi di vacanza. Sono infatti proprio questi i momenti più critici per le famiglie: i bambini e i ragazzi autistici vanno a scuola. Ma per gli autistici il pomeriggio e le vacanze sono sempre tempi vuoti, in cui, se lasciati a se stessi, non sanno cosa fare, e finiscono per accentuare i loro comportamenti problematici, le loro ansie e le loro stereotipie. Le famiglie sono in grave difficoltà, perché i bambini diventano ragazzi e poi uomini, con i bisogni di tutti i giovani in crescita.

Ne parliamo con il presidente di Autismo Treviso Onlus, Fabio Brotto.