Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Coinvolti soprattutto escursionisti e appassionati di parapendio e deltaplano

SOCCORSO ALPINO: INTERVENTI IN AUMENTO SU PREALPI E GRAPPA

Nella Marca 115 interventi tra 2011 e 2012, soccorse 111 persone


TREVISO - L'attività del Soccorso alpino nella Marca è in crescita: i volontari delle due stazioni della provincia, quella della "Pedemontana del Grappa" e quella delle "Prealpi trevigiane", hanno compiuto 63 interventi nel 2012 rispetto ai 52 del 2011. Nei due anni sono state soccorse 111 persone: di queste, 55 sono risultate illese, 43 ferite e 13 decedute. Oltre la metà degli interventi è stata compiuta tra giugno e agosto: la categoria principale coinvolta è quella degli escursionisti, pratica in aumento anche sui sentieri delle montagne nostrane (32 casi). Ma sempre più spesso protagonisti di incidenti sono gli appassionati di parapendio e deltaplano (34 casi), dal momento che, proprio il versante trevigiano del Grappa rappresenta uno dei siti per il volo libero più rinomati in Europa. Tanto che i soccorritori della zona hanno seguito anche specifici corsi di formazione per arrampicata sugli alberi. In questo senso, la maggiore causa degli incidenti è l'essere precipitati: 25 soccorsi. Ma in 14 occasioni il soggetto si era perso, mentre in 13 era scivolato e in altrettanti non era più in grado di proseguire.

I responsabili delle due stazioni trevigiane del Corpo nazionale del soccorso alpino, Mario Brunello e Giorgio Follin, hanno tracciato il bilancio dell'attività del biennio insieme a Fabio Bristot, presidente del Soccorso alpino Dolomiti bellunesi, in cui le strutture trevigiane sono inserite.