Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, per impietosire i passanti sono sempre più utilizzati i cani

ACCATTONAGGIO: 54 MULTE NEL 2013

Polizia locale: "C'è chi accentua o finge difficoltà di deambulazione"


TREVISO - Sono state ben 54, in questi primi tre mesi dell'anno, le multe per accattonaggio commninate dalla polizia locale ai questuanti: nel 2012 furono circa una trentina. Negli ultimi giorni sono stati 12 i multati a cui i vigili hanno sequestrato 120 euro. “Alcuni esibiscono protesi o amputazioni, cartelli con scritte varie -scrive il vicecomandante della polizia locale, Roberto Mazzon, in una nota- chi accentua o finge difficoltà di deambulazione a volte “innovative”. Da qualche tempo sono stati notati in città, individui, dediti all’accattonaggio con cani di piccola taglia appresso . Situazione, finalizzata ovviamente a facilitare il contatto con i passanti e magari con bambini accompagnati da genitori. Ovviamente anche questi animali da compagnia, vengono controllati dalle pattuglie, sono tutti provvisti di microchip e passaporto Europeo con relative vaccinazioni. Infatti l’organizzazione a cui ogni soggetto è collegato, provvede a tutto, conoscendo perfettamente la normativa vigente.”