Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEOSERVIZIO Giallo sulle chiamate da numeri stranieri, smentita la fuga in treno

MARIANNA: INTERROGATO IL FIDANZATINO E TRE AMICI

Vertice nel pomeriggio di ieri alla caserma dei carabinieri di Paese


PAESE - Sono giornate cruciali nell'indagine relative alla scomparsa di Marianna Cendron, la 18enne di Paese che non da più sue notizie dallo scorso 27 febbraio: la Procura di Treviso, dopo aver annunciato l'apertura di un fascicolo con ipotesi di reato di sequestro di persona, ha disposto una nuova serie di interrogatori che coinvolgeranno le persone più vicine alla 18enne, anche gli stessi genitori, Pierfrancesco ed Emilia. Il pm Massimo De Bortoli ha parlato di una svolta fondamentale, già nei prossimi giorni: per questo il magistrato ha incontrato i carabinieri presso la caserma di Paese: in questo frangente sono stati effettuati i primi interrogatori; sentiti il fidanzatino di Marianna e tre amici del ragazzo. Intanto emergono nuovi particolari riguardanti l'indagine in corso: dall'esame delle telecamere delle stazioni ferroviarie della Marca si ritiene impossibile che Marianna possa aver utilizzato il treno per la fuga. Probabilmente, si sospetta, qualcuno potrebbe averla aiutata, facendo sparire anche la bicicletta di Marianna. L'ultima traccia ritenuta credibile da parte degli investigatori porta a Mestre dove una testimone, molto attendibile, ha avvistato la ragazza. Anche l'esame della e-mail della giovane e del suo profilo Facebook sta iniziando a dare i suoi frutti: gli ultimi messaggi inviati e ricevuti dalla 18enne risalgono a qualche giorno prima della sua scomparsa. Finora in nessuna delle missive analizzate si farebbe però alcun riferimento ad una fuga. Un dato interessante emerge dall'analisi dei tabulati telefonici dei due telefonini della ragazza, anche questi spariti: ci sarebbero alcune telefonate dirette e ricevute da numeri esteri. Inoltre via web che con i cellulari, nei mesi precedenti alla scomparsa, Marianna avrebbe più volte contattato i suoi veri famigliari, in Bulgaria. Del caso della 18enne di Paese tornerà ad occuparsi domani la trasmissione “Chi l'ha visto?” in onda su raitre.

Galleria fotograficaGalleria fotografica