Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nei guai anche un direttore di banca per omessa segnalazione di operazioni sospette

PROMOTORE FINANZIARIO ABUSIVO ARRIVA LA STANGATA DELLA GDF

Lorenzo Pigatto, 45 anni, saranno tassati 700mila euro di proventi


SALGAREDA - Dal 2007 al 2011 aveva continuato la sua professione di promotore finanziario malgrado fosse stato cancellato dall'Albo del suo ordine professionale. Ancora guai per Lorenzo Pigatto, 45enne di Salgareda, già finito nel mirino della Guardia di Finanza: gli accertamenti degli investigatori del nucleo di polizia tributaria hanno quantificato il capitale che l'uomo gestiva per conto dei 23 clienti che a lui si erano rivolti. Si tratta di una somma di circa 700mila euro che ora dovrà essere sottoposta a tassazione. Il fascicolo delle fiamme gialle passa ora all'Agenzia delle Entrate. Oltre a Pigatto, già denunciato per esercizio abusivo della professione di promotore finanziario, sono stati sanzionati tutti i clienti del 45enne per passaggi di denaro superiori alla soglia prevista per legge. La Guardia di Finanza sta cercando di far luce anche sul comportamento del direttore di una filiale bancaria dell'opitergino che non avrebbe segnalato, come previsto dalla legge, alcune "operazioni sospetta" alla Banca d'Italia. Si tratta di passaggi di denaro su conti correnti dello stesso Pigatto; per non essere segnalato il finto promotore provvedeva ad effettuare bonifici, tutti inferiori ai 15mila euro. L'indagine dei finanzieri che ha portato ad incastrarlo è infatti partita da una segnalazione che coinvolgeva uno dei clienti del 45enne.