Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA Recuperate 350 tonnellate di frutta e verdura: ora una nuova sede

CIBO SALVATO DALLA PATTUMIERA PER SFAMARE I NUOVI POVERI

Fondazione Veneto Banca a sostegno degli Amici della solidarietà


MONTEBELLUNA - Alimenti destinati al macero e che, invece, diventano nuovo cibo per chi ne ha bisogno. L'associazione "Amici della solidarietà" di Montebelluna, tramite una rete nazionale, raccoglie l'invenduto di una serie di grandi produttori ortofrutticoli. Poi redistribuisce a una setttantina di enti e gruppi no profit: caritas, protezioni civile, organizzazioni di volontariato, comuni, della Marca, ma anche del bellunese e del veneziano. I quali, a loro volta, consegnano i cibi a famiglie indigenti, comunità, persone in disagio sociale. In un anno e mezzo, al ritmo di circa una distribuzione ogni tre settimane, l'associazione ha recuperato e suddiviso oltre 350 tonnellate di frutta e verdura.

Ora, grazie al contributo di Fondazione Veneto Banca, l'attività benefica potrà fare un ulteriore salto di qualità: finora gli "Amici della solidarietà" si sono appoggiati a sedi di fortuna, "prestate" da vari soggetti. La fondazione ha messo a disposizione 25mila euro con cui potrà essere affittato un capannone, nella zona industriale Nord di Montebelluna, dove verrà posta una base stabile, con lo spazio sufficiente per le manovre di camion e furgoni e le operazioni di segreteria. Ma soprattutto, oltre ad una migliore gestione della consegna dell'ortofrutta fresca, la nuova collocazione consentirà anche di immagazzinare altri generi: dalla pasta al riso, ai pelati e, con il successivo acquisto di alcune celle frigorifere, anche di latte e formaggi. E il progetto "Eat - Eccedenze alimentari Treviso" potrà allargarsi all'intero Veneto.

La donazione coincide anche con la nomina del nuovo direttore della Fondazione Veneto Banca: Riccardo De Fonzo, una lunga carriera nell'istituto montebellunese, di cui è responsabile marketing e comunicazione.


Galleria fotograficaGalleria fotografica