Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Mai come quest'anno malessere forte verso un sistema incapace di cambiare"

"QUESTO PAESE NON CI MERITA" LA RABBIA DEGLI INDUSTRIALI DELLA MARCA

Il bilancio del presidente Vardanega dopo le assemblee di Unindustria


TREVISO - “Questo paese non ci merita”. E' il grido di rabbia e di dolore che sale dalle assemblee zonali di Unindustria. Cinque incontri, con oltre 150 partecipanti a sera e dibattito che spesso è andato avanti per ore. Si è da poco concluso, il ciclo degli annuali confronti con gli imprenditori associati delle varie aree della provincia, per fare il punto della situazione e delineare le strategie del prossimo futuro. Oltre alla soddisfazione per l'adesione numerosa e sentita, Alessandro Vardanega, presidente degli industriali trevigiani, non si nasconde come il clima tra i colleghi imprenditori sia di forte preoccupazione ed esasperazione. “La principale consapevolezza emersa – ribadisce il numero uno di Unindustria- è che la madre di tutte le battaglie riguarda il rimettere al centro l'impresa”. Gli industriali, spiega il presidente, nonostante tutte le difficoltà continuano a fare la loro parte. Proprio in considerazione della grave periodo attraversato, però, più d'imprenditore ha sollecitato il presidente e i vertici dell'associazione ad attuare una protesta eclatante. Vardanega conferma che l'associazione non si tirerà indietro nel far sentire con forza la propria voce, anche con iniziative clamorose se serve. Ma ribadisce come non basti fermarsi alla mera denuncia: “Dobbiamo aggiungere anche la responsabilità della proposta”.