Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Oderzo, gli investigatori: un migliaio di obiettivi da controllare e solo dieci vigilantes

POCHE GUARDIE GIURATE, STANGATA IN ARRIVO PER L'ISTITUTO CARNIEL

Quattro denunciati, Prefettura valuterą la sospensione della licenza


ODERZO - Personale troppo ridotto ed un numero eccessivo di obiettivi sensibili da controllare durante la notte: almeno un migliaio tra aziende, negozi, edifici pubblici ma anche banche, gioiellerie e persino parrocchie con solamente una decina di guardie giurate a disposizione. Questi i principali risvolti dell'indagine condotta dalla sezione amministrativa della Questura di Treviso nei confronti dell'istituto di vigilanza Carniel di Oderzo. Ad essere denunciati per inosservanze al testo unico di pubblica sicurezza la 74enne moglie del fondatore, il figlio 50enne, la figlia 46enne ed il dirigente dell'istituto, un 45enne di Santa Lucia. E' inoltre scattata da parte della polizia una segnalazione alla Prefettura che ora dovrà valutare la sospensione o revoca della licenza nei confronti della Carniel. L'indagine, ha riferito Ciro Pellone, dirigente della sezione amministrativa, ha preso avvio da una denuncia presentata alla polizia da un dipendente dell'istituto di vigilanza. L'uomo aveva raccontato di aver subito dai vertici della Carniel una sanzione disciplinare per non essere riuscito a controllare tutti gli obiettivi previsti nell'arco dell'orario di lavoro: il provvedimento preso nei suoi confronti non era stato segnalato alla Questura come è previsto dalla legge.