Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Campalto i "Grigi" capitolano dopo aver rischiato a Poggio e a Pianoro

GIORNATA NERA PER IL CRICKET VENEZIA: PERSA PARTITA E FINALE

Tra i marchigiani una roccia Saifur con 54 runs e Atique con 33 punti


CAMPALTO - Il Venezia perde partita e finale. E tutto in un colpo solo! Aveva rischiato a Poggio e a Pianoro e in casa, a Campalto, i Grigi capitolano.  Una partita sciocca, noiosa, senza pressione: un Venezia senz’anima.

I marchigiani vincono il toss (lancio della monetina) e scelgono di lanciare per primi: solitamente chi vince preferisce battere soprattutto se ha fatto un lungo viaggio, comunque la scelta risulta azzeccata.  Seppure al lancio siano imprecisi, i marchigiani concedono veramente poco e i punti arrivano al rallentatore, mentre i wicket (eliminati) quelli (9) purtroppo arrivano puntuali 

Mai in partita, in attacco i battitori veneti non sono riusciti a costruire una buona partnership, nonostante, stavolta, sia Munna a metterci una pezza (27 runs) e il solito Nazrul "Bumbum” (25 runs), il VCC si issa a un punteggio finale di soli 141 punti di cui ben 49 arrivano come extras grazie alla mira imprecisa dei lanciatori avversari.

Si cambia inning e il Venezia lancia bene, solo 16 le penalità, ma la vena dei battitori avversari fa la differenza grazie anche alla solita mancanza di attenzione da parte dei fielders (difensori) veneti che hanno perso dei catch (prese al volo) determinanti per contenere il Poggio e, per tentare, di cambiare l’esito della partita.

Tra i marchigiani, una roccia Saifur con 54 runs che resta fino alla fine e Atique con 33 punti in saccoccia.

Complimenti al Poggio, ma alla finale servirà una migliore prestazione al lancio perché così tante penalità non le si vedono neppure ai tornei giovanili Under11!