Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, spariti mille euro: sono stati spesi probabilmente in eroina

IN PROVA COME PARRUCCHIERE RUBA IL PORTAFOGLI ALLA TITOLARE

Un 20enne veneziano denunciato per furto dai carabinieri


ODERZO - Era stato assunto in prova presso un negozio di parrucchiera ad Oderzo ma ha pensato bene di derubare la sua stessa datrice di lavoro del portafogli, con all'interno mille euro. Il “dipendente infedele”, scoperto dopo le indagini effettuate dai carabinieri della Tenenza, è un ragazzo veneziano di appena 20 anni. Il furto subito dalla parrucchiera risale a qualche giorno fa quando, dallo sgabuzzino del negozio, sparì misteriosamente il portafogli. Ad insospettire la donna e gli stessi investigatori è stata la totale assenza di tracce di scasso sulla porta. Non è stato difficile per gli investigatori incastrare il ragazzo: il portafogli della sua datrice di lavoro è stato ritrovato qualche giorno dopo il furto a Mestre, ovviamente vuoto. Il giovane, sottoposto ad una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 240 euro in contanti, 3 siringhe e di alcune bustine sporche di piccoli residui di eroina, acquistata probabilmente proprio a Mestre. Il 20enne, messo alle strette, ha ammesso le sue responsabilità e per lui è scattata una denuncia per furto, oltre all'immediato licenziamento e ad una segnalazione alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.