Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentati i dati dell'Osservatorio Povertà e Risorse 2012

CARITAS, POVERTÀ SEMPRE PIÙ VICINA ANCHE PER GLI ITALIANI

Emergenza esodati, oltre il 25% di chiede aiuto ha più di 51 anni


TREVISO - Caritas Tarvisina presenta i dati dell’osservatorio delle Povertà e delle Risorse 2012. Quinto anno di crisi economica e per l’osservatorio di Caritas è l’anno delle conferme: non c’è ripresa, le richieste d’aiuto aumentano, i vecchi utenti ritornano. E si tratta di una crisi che per il nostro territorio è ancora più profonda che se non ha visto la risoluzione delle povertà materiali ed economiche ha visto anzi l’acuirsi di quelle relazionali e di senso. Un dato allarmante è quello della prossimità territoriale della povertà, le richieste d’aiuto di italiani (il 20-22%) aumentano rispetto a quelle degli stranieri e spesso sono i disoccupati al di sopra dei 50 anni che si trovano nella spirale più pericolosa: la questione degli esodati sta emergendo con insistenza, oltre il 25 % di chiede aiuto ai Centri d’Ascolto ha più di 51 anni. Ma non è solo crisi del lavoro dipendente, gli imprenditori sono messi a dura prova dal mercato e spesso il fallimento d’impresa viene considerato come un fallimento esistenziale tanto più difficile da superare quanto più è forte l’isolamento. Di fronte a questa situazione da parte delle istituzioni sarebbero necessari interventi con una progettualità più sviluppata e una maggiore concertazione tra gli operatori in campo, ne parla ai nostri microfoni Don Davide Schiavon, direttore della Caritas Tarvisina.