Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Barbiero (Cgil): "Indispensabile maggiore omogeneitą tra le amministrazioni"

ADDIZIONALE IRPEF SEMPRE PIŁ PESANTE ANCHE NELLA MARCA

Nel 2010 solo 8 Comuni al massimo, l'anno scorso erano 14


TREVISO - Sempre più pesante l'Irpef, l'imposta sulle persone fisiche, per i contribuenti trevigiani. Lo conferma uno studio realizzato dallo Spi, il sindacato pensionati della Cgil. Nel 2010, otto Comuni nella Marca applicavano l'aliquota massima, pari allo 0,8%. Nel 2012, le amministrazioni che hanno utilizzato l'opzione più pesante sono salite a 14. Di contro, se tre anni fa 5 Comuni non avevano applicato l'addizionale, l'anno scorso vi hanno rinunciato solo Fonte, Fregona e Nervesa.

Per il 2013, finora hanno deliberato sull’Irpef 21 amministrazioni: nove hanno deciso di mantenere l’aliquota unica, e di queste, quattro l'hanno portata allo 0,8%). Altre 12 hanno scelto di articolare l'imposta in base a scaglioni di di reddito: si va dai 7mila euro di Paese, con aliquota unica dello 0,5%, ai arriva ai 20mila di Tarzo, con aliquota differenziata. Nel complesso, in provincia i versamenti Irpef passano da 41.114.751 euro del 2007 ai 52.366.069 euro pagati nel 2011. E per il 2012, sebbene non sia ancora quantificabile il gettito totale, sono previsti ulteriori aumenti a carico dei contribuenti.

Il sindacato chiede più omogeneità: “È indispensabile – sottolinea il segretario provinciale dello Spi, Paolino Barbiero - elaborare un quadro di progressività dell’addizionale comunale Irpef valido per tutti i Comuni della Marca, in grado di ripristinare l’equità e tutelare i redditi più bassi”.