Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Weekend del 25-26 maggio e 1-2 giugno al Parco del Sant'Artemio

COLTIVIAMO L'ECONOMIA DELLA TRIPLA A: TORNA QUATTRO PASSI

Agricoltura, Artigianato e Altromercato: la Fiera


TREVISO - Torna la Fiera Quattro Passi, uno dei principali punti di riferimento nazionali per i settori della cooperazione, dello sviluppo sostenibile e della tutela dell'ambiente. L'ottava edizione si svolgerà al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia di Treviso - nei weekend del 25 e 26 maggio e dell’1 e 2 giugno 2013. “Coltiviamo l’economia della tripla A: Agricoltura, Artigianato e Altromercato” sarà l’argomento di questa nuova edizione.

Alla fiera parteciperanno dunque oltre un centinaio di eccellenze locali e nazionali che, sul tema della sostenibilità sociale ed ambientale, hanno dimostrato come si possono indicare delle vie di uscita percorribili e affidabili (da qui il concetto della “tripla A” che le agenzie di rating utilizzano per le economie forti e affidabili, che presentano minimi rischi per gli investitori). Oltre che al “saper fare” si punterà sul “far sapere”, ossia alla divulgazione su vasta scala dei temi legati all’economia sostenibile e solidale.

La prima A che è l’agricoltura, intesa come agricoltura biologica, produzioni a filiera corta e chilometri zero, eccellenze del territorio, recupero della biodiversità come base di partenza di un nuovo modo di produrre. Ad essa sarà dedicato il secondo weekend della manifestazione.

La seconda A è quella di artigianato: per riscoprire il valore di produrre qualcosa di bello e utile con le proprie mani, di riutilizzare qualcosa per dargli nuova vita, di riparare e riaggiustare, di creare prodotti sostenibili; ad esso è dedicato il primo weekend della fiera. E, infine, la terza A, altromercato: il commercio equo e solidale come buona pratica sostenibile per riportare al centro del dibattito il tema del diritto al lavoro dignitoso al sud e al nord del mondo.

Per il commercio equo sarà allestita un’area permanente, mentre all’agricoltura e all’artigianato saranno dedicati i due finesettimana, con una sorta di “festa dell’artigianato” il primo finesettimana e una “festa dell’agricoltura sostenibile” il secondo. Spazi correlati saranno quello dedicato al volontariato alla sezione antologica di Quattro Passi, in cui troveranno spazio anche i temi più specificamente ambientali (mobilità sostenibile, abitare sostenibile, risparmio energetico, energie rinnovabili, informazione).

L’esposizione sarà affiancata da un ricco programma culturale (oltre 30 gli appuntamenti: da segnalare in particolare le “Finestre sul lavoro” i due sabati, lo spettacolo “Pop Economy Live Show. Da dove allegramente vien la crisi e dove va” sabato 25 alle 20,45, il convegno “Agricoltura sociale” domenica 2 giugno), da percorsi dedicati alle scuole (vi è già l’adesione di 15 classi trevigiane, veneziane e ferraresi per la visita alla fiera) e da laboratori e attività per i bambini (si segnala “Su e giù con il Mus - Navetta”, per percorrere un breve tratto della fiera a cavallo di un asinello, sabato 1 e domenica 2 giugno).