Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il "pirata" guidava l'auto che aveva in riparazione, incastrato da un frammento

INVESTE UN CICLISTA E SCAPPA MECCANICO 31ENNE NEI GUAI

Ferito un 63enne di Mussolente, indagine della polizia stradale


CROCETTA - Ha travolto un ciclista, un 63enne di Mussolente, ed è poi scappato senza prestargli soccorso. E' stato identificato e denunciato dalla polizia stradale di Treviso un 31enne di Crocetta di Montello: il giovane è stato incastrato da un piccolo pezzo di plastica del paraurti anteriore, perso dopo lo scontro con il malcapitato. L'incidente è avvenuto mercoledì verso le 14.30 a Cornuda, all'incrocio tra la sr 348 e via Sant'Anna. Ad incastrare il “pirata”, oltre al detrito rinvenuto, anche la testimonianza del cicloamatore che ricordava parte dei numeri di tarda del veicolo. Il mezzo è stato rinvenuto in via delle Rose a Cornuda, posteggiato con la parte frontale contro il muro: il proprietario, rintracciato, ha negato ogni addebito dicendo di aver portato l'auto presso un'autofficina il giorno prima. Il titolare dell'attività ha confermato la sua versione; rapidamente le indagini hanno portato ad identificare il responsabile, cioè un dipendente dell'officina, il 31enne. Per lui, oltre ad una denuncia, scatterà anche il ritiro della patente di guida.