Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il "pirata" guidava l'auto che aveva in riparazione, incastrato da un frammento

INVESTE UN CICLISTA E SCAPPA MECCANICO 31ENNE NEI GUAI

Ferito un 63enne di Mussolente, indagine della polizia stradale


CROCETTA - Ha travolto un ciclista, un 63enne di Mussolente, ed è poi scappato senza prestargli soccorso. E' stato identificato e denunciato dalla polizia stradale di Treviso un 31enne di Crocetta di Montello: il giovane è stato incastrato da un piccolo pezzo di plastica del paraurti anteriore, perso dopo lo scontro con il malcapitato. L'incidente è avvenuto mercoledì verso le 14.30 a Cornuda, all'incrocio tra la sr 348 e via Sant'Anna. Ad incastrare il “pirata”, oltre al detrito rinvenuto, anche la testimonianza del cicloamatore che ricordava parte dei numeri di tarda del veicolo. Il mezzo è stato rinvenuto in via delle Rose a Cornuda, posteggiato con la parte frontale contro il muro: il proprietario, rintracciato, ha negato ogni addebito dicendo di aver portato l'auto presso un'autofficina il giorno prima. Il titolare dell'attività ha confermato la sua versione; rapidamente le indagini hanno portato ad identificare il responsabile, cioè un dipendente dell'officina, il 31enne. Per lui, oltre ad una denuncia, scatterà anche il ritiro della patente di guida.