Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannati due romeni di 25 e 26 anni: il colpo 48 ore dopo l'ingresso in Italia

TENTATA RAPINA AL MARKET: UN ANNO E SEI MESI AI MALVIVENTI

L'episodio incriminato risale al 7 agosto 2012 al Prix di Mareno di Piave


MARENO DI PIAVE – (gp) Un anno e sei mesi ciascuno per la tentata rapina al Prix di Mareno di Piave datato 7 agosto 2012. Alla sbarra erano finiti Darius Pacurar e Simion Cosmin Oprea, due cittadini romeni di 25 e 26 anni che al momento del tentativo di razziare il market avevano varcato il confine da meno di 48 ore. I due erano entrati come normali clienti all'interno dell'esercizio commerciale. La direzione del market li aveva notati mentre, camminando tra gli scaffali, infilavano della merce sotto i vestiti. Oltre a del cibo i due romeni avevano deciso di rifornirsi di cacciaviti, taglierini, lamette e altri arnesi da ferramenta. Una volta soddisfatti, avevano preso la via delle casse per pagare una bottiglia di birra e imboccare l'uscita. A due passi dalle porte vennero però fermati dall'addetto alla sicurezza che li aveva indirizzati verso l'ufficio per il controllo. Realizzando di essere stati scoperti, i due reagirono con violenza e iniziarono a picchiare l'uomo con calci e pugni. Liberatisi dell'addetto alla sicurezza pensavano di averla fatta franca ma all'uscita si ritrovarono di fronte i carabinieri di Susegana che erano stati allertati qualche minuto prima dalla direzione del Prix. Per entrambi scattarono immediati l'arresto per tentata rapina e il trasporto nel carcere di Santa Bona.