Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannati due romeni di 25 e 26 anni: il colpo 48 ore dopo l'ingresso in Italia

TENTATA RAPINA AL MARKET: UN ANNO E SEI MESI AI MALVIVENTI

L'episodio incriminato risale al 7 agosto 2012 al Prix di Mareno di Piave


MARENO DI PIAVE – (gp) Un anno e sei mesi ciascuno per la tentata rapina al Prix di Mareno di Piave datato 7 agosto 2012. Alla sbarra erano finiti Darius Pacurar e Simion Cosmin Oprea, due cittadini romeni di 25 e 26 anni che al momento del tentativo di razziare il market avevano varcato il confine da meno di 48 ore. I due erano entrati come normali clienti all'interno dell'esercizio commerciale. La direzione del market li aveva notati mentre, camminando tra gli scaffali, infilavano della merce sotto i vestiti. Oltre a del cibo i due romeni avevano deciso di rifornirsi di cacciaviti, taglierini, lamette e altri arnesi da ferramenta. Una volta soddisfatti, avevano preso la via delle casse per pagare una bottiglia di birra e imboccare l'uscita. A due passi dalle porte vennero però fermati dall'addetto alla sicurezza che li aveva indirizzati verso l'ufficio per il controllo. Realizzando di essere stati scoperti, i due reagirono con violenza e iniziarono a picchiare l'uomo con calci e pugni. Liberatisi dell'addetto alla sicurezza pensavano di averla fatta franca ma all'uscita si ritrovarono di fronte i carabinieri di Susegana che erano stati allertati qualche minuto prima dalla direzione del Prix. Per entrambi scattarono immediati l'arresto per tentata rapina e il trasporto nel carcere di Santa Bona.