Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un ragazzo di 21 anni avrebbe danneggiato con una pala l'auto della vicina

FAIDA TRA VICINI DI CASA RISOLTA IN AULA CON UN NULLA DI FATTO

Lei, per vendetta, avrebbe segato 14 alberi da frutto nel giardino dei vicini


ZENSON DI PIAVE – (gp) Una faida tra vicini di casa, approdata in tribunale, finisce con un nulla di fatto. Da una parte una remissione di querela ha “salvato” un 21enne di Zenson di Piave dall'accusa di danneggiamento, dall'altra il giudice ha assolto per mancanza di prove la vicina di casa del giovane, difesa dall'avvocato Giuseppe Muzzupappa, accusata di aver fatto strage di alberi da frutto nel giardino dei vicini. Il primo sgarbo, stando alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, risaliva al 29 settembre 2009 quando il ragazzo avrebbe danneggiato la Y10 della donna con una pala, provocando danni alla carrozzeria per diverse centinaia di euro. Un mese più tardi, il 26 ottobre, si sarebbe verificato l'episodio che ha portato alla controdenuncia. La donna, senza farsi notare, avrebbe scavalcato la recinzione del giardino dei vicini e, armata appunto di motosega, avrebbe fatto fuori 14 alberi da frutto. La presunta autrice del gesto venne così denunciata per violazione di domicilio e danneggiamento aggravato.