Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, feriti due militari: si preparavano a saccheggiare il centro storico

LADRI IN FUGA SPERONANO "GAZZELLA" DEI CARABINIERI

In tre a bordo di un'Audi, catturato dai carabinieri un 21enne moldavo


CASTELFRANCO - Spettacolare inseguimento nella notte a Castelfranco tra una pattuglia dei carabinieri ed una banda di moldavi che erano a bordo di una Audi A4 rubata lo scorso 9 maggio a Maser. La vettura dei malviventi è stata intercettata in piazza Giorgione, poco dopo le 2.30: la pattuglia dei carabinieri ha seguito la vettura sospetta fino a Borgo Padova quando l'autista dell'Audi ha speronato la "gazzella". Le tre persone a bordo hanno abbandonato il loro veicolo e sono fuggite a piedi: uno di loro è stato catturato poco dopo le 5.30 nei pressi della stazione ferroviaria. Si tratta di un moldavo di 21 anni che è ora in carcere per lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e danneggiamento. I due militari che si erano messi all'inseguimento della banda hanno riportato entrambi 7 giorni di prognosi. E' ora a caccia aperta agli altri due complici che componevano la banda: fondamentale l'analisi delle tracce biologiche abbandonate all'interno della vettura. Nel mezzo erano presenti vari attrezzi da scasso, guanti, una mazza di ferro, cappellini ed anche un rotolo di nastro adesivo che risultava acquistato alle 18 di giovedì in un supermercato di Reggio Emilia: segno che si trattava di un commando di ladri in trasferta.