Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dal fluxus all'azionismo viennese, azioni artistiche e provocazioni in 40 opere

PERFORMING ART. IL CORPO E LA FOTOGRAFIA NELLE AVANGUARDIE DEGLI ANNI '60-'70

L'inaugurazione della mostra sabato 18 maggio a Ca' dei Ricchi


TREVISO - Il corpo che si libera dalle restrizioni sociali per diventare espressione artistica. Critica e sovversiva. Sabato 18 maggio a Ca' dei Ricchi inaugura la mostra fotografica “Performing Art, Il corpo e la fotografia nelle avanguardie degli anni '60-'70”che verrà ospitata fino al 23 giugno . La mostra, organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con la Galleria l'Elefante di Treviso, raccoglie la documentazione fotografica di una quarantina di azioni performative e happening artistici che dagli anni '60 diventano per molte avanguardie, dal Fluxus all'Azionismo viennese, una nuova forma di linguaggio artistico che, attraverso provocazioni più o meno forti, mette in comunicazione diretta l'artista e il pubblico. Dalla teatralizzazione della performance a veri e propri rituali pagani e prove di resistenza, dove il fisico viene messo alla prova per esternare la verità intima del dolore e delle angosce, o stigmatizzare pratiche conformistiche, sistemi di credenze e rigidità sociali.

Le opere, quasi tutte provenienti da collezioni private del territorio, presentano ventuno artisti internazionali, tra cui spiccano i nomi di Gina Pane, Hermann Nitsch e Marina Abramovic, diventati ormai simboli della performing art.

 

In occasione della mostra verranno organizzate performance e incontri con artisti contemporanei.

Mercoledì 22 maggio, alle ore 20.45, è previsto l'incontro con l'artista inglese David Tramlett che presenterà, tra l'altro, il progetto che sta portando a Venezia in concomitanza con la Biennale.

 

A introdurci la mostra, il curatore Valerio Deho'.

 

Per info www.trevisoricercaarte.it




Galleria fotograficaGalleria fotografica