Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gorgo, intervengono i carabinieri di Oderzo, sotto choc e ferito il titolare 38enne

OPERAIO SENEGALESE AGGREDISCE IL DATORE DI LAVORO, ARRESTATO

In cella un senegalese di 50 anni, paura alla Tmp di Navolè


GORGO AL MONTICANO - Ha aggredito il suo datore di lavoro, con un coltello e poi a calci e pugni, e poi picchiato un altro operaio: poi ha lasciato la fabbrica ed è tornato a casa dove i carabinieri lo hanno raggiunto ed arrestato. Un vero e proprio raptus di follia quello di cui si è reso protagonista un operaio senegalese 50enne, residente a Gaiarine. Lo straniero è dipendente da almeno cinque anni della ditta Tmp di Navolè di Gorgo al Monticano, in via Marigonda: stamattina, scopriranno i militari in seguito, aveva portato con sé due coltelli da cucina ed una mannaia. Improvvisamente, mentre si trovava lungo la linea della fabbrica, si è scagliato contro il titolare dell'azienda, un 38enne di Oderzo, Luciano Buoro, cercando di colpirlo con una coltellata ad un fianco. Fortunatamente il coltello si è rotto ma la furia dell'africano non si è fermata: ha preso a calci e pugni il malcapitato. Stessa sorte è toccata anche ad un altro operaio che era intervenuto a difendere il 38enne; quest'ultimo è stato derubato anche del suo telefono cellulare. Il 50enne, letteralmente fuori di sé, ha trafugato altri due telefoni cellulari e si è poi allontanato al volante della sua Alfa 146. Le indagini dei carabinieri della tenenza di Oderzo hanno subito portato alla cattura dello straniero, ora in cella a Santa Bona. Dovrà rispondere di rapina e lesioni. Il 38enne se l'è cavata con 15 giorni di prognosi, con una forte contusione al fianco ed un trauma cranico.