Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una ventina di ragazzi ha preso possesso dello stabile abbandonato di via Castellana

NUOVO BLITZ DEL COLLETTIVO ZTL: OCCUPATI GLI EX UFFICI DELL'IVA

L'azione dimostrativa ha intenzione di continuare fino alle elezioni


TREVISO – (gp) Nuova azione dei ragazzi del collettivo Ztl. Dopo la caserma Salsa di Santa Maria del Rovere (con tanto di spettacolo finale di Natalino Balasso), l'ex cinema Edison, l'ex Camuzzi e la sede dell'ex Telecom di via Dandolo, è stata occupata la sede degli ex uffici Iva di via Castellana. Un'azione dimostrativa per rilanciare ancora una volta il dibattito sulla mancanza di spazi per i giovani. Il collettivo Ztl avrebbe intenzioni di fermarsi nell'area fino alle elezioni, ripulendola dall'abbandono in cui è lasciata da 10 anni quando venne chiusa dopo un'occupazione del Collettivo Invisibili che ospitò alcuni immigrati. Lo stabile è ora di proprietà di una srl in quota pubblico-privata, e il collettivo Ztl ha aperto le porte abbattendo i mattoni che le muravano. “Vogliamo fare le nostre proposte ai candidati sindaci da qui – hanno dichiarato i rappresentanti del gruppo – Se oggi si parla di spazi sfitti, di problemi del centro e di buchi neri da riempire e solo grazie a noi”. La Digos ha fatto un sopralluogo in mattinata e ora si attendo le reazioni della proprietà. Intanto sono già arrivate le prime dichiarazioni politiche in merito alla nuova occupazione del collettivo Ztl. “Comprendo le istanze dei ragazzi ma ritengo anche che la modalità scelta non sia né la più adeguata né la più efficace. Azioni questo genere producono un inasprimento dei rapporti anche con le istituzioni – ha dichiarato il candidato sindaco di Treviso Bene Comune Giovanni Manildo - mentre il principale obiettivo è quello di lavorare in un clima disteso per dare risposte concrete alle esigenze di ogni cittadino. Ritengo anche che dopo vent'anni di amministrazione leghista possa insinuarsi nei giovani che protestano in questa maniera l'idea che non si possa fare altrimenti. Compito della prossima amministrazione comunale – conclude Manildo - sarà quello di riaprire un dialogo vero e costante con i giovani di questa città”.


Galleria fotograficaGalleria fotografica