Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una ventina di ragazzi ha preso possesso dello stabile abbandonato di via Castellana

NUOVO BLITZ DEL COLLETTIVO ZTL: OCCUPATI GLI EX UFFICI DELL'IVA

L'azione dimostrativa ha intenzione di continuare fino alle elezioni


TREVISO – (gp) Nuova azione dei ragazzi del collettivo Ztl. Dopo la caserma Salsa di Santa Maria del Rovere (con tanto di spettacolo finale di Natalino Balasso), l'ex cinema Edison, l'ex Camuzzi e la sede dell'ex Telecom di via Dandolo, è stata occupata la sede degli ex uffici Iva di via Castellana. Un'azione dimostrativa per rilanciare ancora una volta il dibattito sulla mancanza di spazi per i giovani. Il collettivo Ztl avrebbe intenzioni di fermarsi nell'area fino alle elezioni, ripulendola dall'abbandono in cui è lasciata da 10 anni quando venne chiusa dopo un'occupazione del Collettivo Invisibili che ospitò alcuni immigrati. Lo stabile è ora di proprietà di una srl in quota pubblico-privata, e il collettivo Ztl ha aperto le porte abbattendo i mattoni che le muravano. “Vogliamo fare le nostre proposte ai candidati sindaci da qui – hanno dichiarato i rappresentanti del gruppo – Se oggi si parla di spazi sfitti, di problemi del centro e di buchi neri da riempire e solo grazie a noi”. La Digos ha fatto un sopralluogo in mattinata e ora si attendo le reazioni della proprietà. Intanto sono già arrivate le prime dichiarazioni politiche in merito alla nuova occupazione del collettivo Ztl. “Comprendo le istanze dei ragazzi ma ritengo anche che la modalità scelta non sia né la più adeguata né la più efficace. Azioni questo genere producono un inasprimento dei rapporti anche con le istituzioni – ha dichiarato il candidato sindaco di Treviso Bene Comune Giovanni Manildo - mentre il principale obiettivo è quello di lavorare in un clima disteso per dare risposte concrete alle esigenze di ogni cittadino. Ritengo anche che dopo vent'anni di amministrazione leghista possa insinuarsi nei giovani che protestano in questa maniera l'idea che non si possa fare altrimenti. Compito della prossima amministrazione comunale – conclude Manildo - sarà quello di riaprire un dialogo vero e costante con i giovani di questa città”.


Galleria fotograficaGalleria fotografica