Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette per spaccio è finito il 38enne marocchino Eddine Naji Houssam

COCAINA E SOSTANZA DA TAGLIO: PUSHER PORTATO IN CARCERE

L'uomo scoperto con 10 grammi di polvere bianca e 15 di mannitolo


VITTORIO VENETO – (gp) Dopo alcune sttimane di indagini i carabinieri di Vittorio Veneto hanno stretto le manette ai polsi di Eddine Naji Houssam, 38enne marocchino considerato dagli inquirenti uno spacciatore tra i più attivi della zona. I militari in borghese hanno seguito il sospettato fino alla propria abitazione prima di far scattare il blitz. In tasca gli sono stati trovati due involucri contenenti 10 grammi di cocaina in sasso e 15 grammi di sostanza da taglio, nello specifico mannitolo. L'uomo è stato così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Celibe e disoccupato, il 38enne aveva già avuto in passato guai con la giustizia: nel 2010 era stato infatti arrestato dal commissariato di Conegliano, sempre per spaccio, dopo essere stato beccato con dell'hashish. Tornato in libertà nel 2012, aveva ripreso a vendere droga, tanto che il via vai documentato dagli inquirenti presso la sua abitazione era cospicuo. Circostanza che ha spinto i militari a denunciare a piede libero, per la stessa ipotesi di reato, anche il proprietario dell'appartamento, un brasiliano di 24 anni.