Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Fior, fermato con 3,3 tonnellate di bionde, sabato il blitz della squadra mobile

CONTRABBANDO DI SIGARETTE MAXI-MULTA DA 12 MILIONI

Giovanni Felice De Luca, 57 anni, venne arrestato nel 2007 a Latisana


TREVISO - Dodici milioni di euro di multa oltre a 9 mesi e 19 giorni da scontare in carcere, senza poter ripiegare in una pena alternativa. E' questa la condanna definitiva che il Tribunale di Trieste ha inflitto ad un ex camionista di San Fior, il 57enne Giovanni Felice De Luca. L'uomo nel 2007 venne arrestato dai carabinieri a Latisana per contrabbando di sigarette: venne fermato con 3,3 tonnellate di “bionde” di probabile fabbricazione cinese che provenivano da Dubai. Il carico dell'autotrasportatore, stando alla bolla di viaggio, era di tovaglie: così riporta la cronaca dell'epoca. La sentenza era passata in giudicato lo scorso 2 aprile e da allora l'uomo, a cui erano stati concessi gli arresti domiciliari a casa di un amico in Friuli, si era dato alla macchia. Quando venne arrestato, quasi sei anni fa, De Luca era difeso dal noto avvocato Maurizio Paniz. Ad arrestarlo e portarlo in carcere a Santa Bona è stata, sabato scorso, la sezione catturandi della squadra mobile di Treviso che lo ha rintracciato nei pressi della sua abitazione di San Fior. L'uomo, dopo l'arresto del 2007, aveva provveduto ad intestare alla figlia l'azienda di trasporti di cui era titolare, la "De Luca srl". Perchè una così pesante sanzione? A prevederla è la legge contro il contrabbando del 1973 che aveva lo scopo di infliggere pesantissime punizioni per i responsabili di questo reato.