Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervista alla studiosa trevigiana Antonella Stelitano

SOCIETÀ, CHIESA E BICICLETTA: DAI DIVIETI A MEZZO PREDILETTO DEI PRETI

Ai primi del '900, le due ruote osteggiate: la storia in un saggio


TREVISO - Lo sport come diritto: la nuova concezione giuridica prevede sempre più la possibilità di praticare attività fisica come mezzo per sviluppare appieno la propria personalità. Un diritto trasversale a molti altri ambiti, dall'accesso all'istruzione alla condizione della donna, e che in molti paesi non è riconosciuto o applicato con fortissime limitazioni. Se ne è parlato in un convegno, organizzato a Treviso da Adi, associazione degli studenti universitari trevigiani.

E alla pratica sportiva si richiama anche un nuovo saggio su "Bicicletta, società e Chiesa ai tempi di Pio X", di Antonella Stelitano, Quirino Bortolato e Alejandro Mario Dieguez, fresco di pubblicazione per i tipi dell'editrice San Liberale. In cui si scopre che questo mezzo di locomozione, oggi quasi entrato nell'iconografia del prete, fu in origine, ai primi del secolo scorso, osteggiato dal clero, considerato un fattore moralmente scoveniente per i giovani.

Ne parliamo con uno degli autori, la giornalista e studiosa trevigiana Antonella Stelitano.

 

Nella foto, l'immagine di copertina del volume.