Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Spetim Zemaj, 30 anni, e Imer Berisha, 36 anni, avrebbero importunato una 28enne

RISSA E MOLESTIE ALL'AMAMI: DUE ANNI DI PENA A DUE KOSSOVARI

Erano accusati di violenza sessuale, lesioni gravissime e minacce


TREVISO - (gp) Due anni di reclusione, con sospensione condizionale della pena, per una rissa all'Amami dopo aver molestato una ragazza in pista. Questa la condanna inflitta a Spetim Zemaj, 30 anni, e Imer Berisha, 36 anni. I due, difesi dagli avvocati Paolo Bottoli e Andrea Nieri, erano chiamati a rispondere a vario titolo delle accuse di violenza sessuale, violenza privata, minacce e lesioni gravissime. Secondo l'accusa i due, la sera del 29 novembre del 2010, all'interno del locale in zona Fonderia avrebbero molestato una ragazza romena di 28 anni: prima delle avances e poi, approfittando della calca in pista, avrebbero iniziato a toccarla infilando pure le mani sotto la gonna. Di fronte a una prima reazione della ragazza, i due kossovari non avrebbero mollato la presa tanto da costringerla a chiedere l'intervento del fidanzato. Questi, di diversi anni più grande di lei, si sarebbe così avvicinato ai due imputati chiedendo spiegazioni e invitandoli a lasciare in pace la sua ragazza. Per tutta risposta sarebbe stato prima insultato e poi colpito con un pugno in pieno volto. I legali degli imputati hanno già annunciato ricorso in appello in quanto non ci sarebbe la prova, almeno per quanto riguarda il reato di lesioni gravissime, che siano stati Zemaj e Berisha a colpire il ragazzo. Le difese continuano infatti a sostenere che si sia trattato di uno scambio di persona.