Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il numero uno annnucia: "Non rimarrò molto a lungo"

BENETTON, I FONDATORI LASCIANO IL CDA, SPAZIO ALLA SECONDA GENERAZIONE

Alessandro confermato presidente: "Bisognava rinnovare il business"


PONZANO - Largo alla seconda generazione. L'assemblea dei soci di Benetton ha sancito lo storico passaggio di consegne: escono dal cda del gruppo i quattro fratelli fondatori, che vi sedevano dal 1978, ed entrano i loro figli. Oltre ad Alessandro (primogenito di Luciano), nominato presidente un anno fa ed ora riconfermato, del consiglio faranno parte Franca Bertagnin Benetton (figlia di Giuliana), Sabrina Benetton (figlia di Gilberto), Christian (figlio di Carlo). Biagio Chiarolanza rimane unico amministratore delegato, mentre nel board è stato riconfermato anche Gianni Mion, storico manager di Edizione Holding (la cassaforte di famiglia). Una rinnovamento che era stato annunciato e ribadito anche dallo stesso Alessandro Benetton, in un'intervista al Corriere della Sera, il giorno prima dell'assemblea. “Questa è stata un'azienda di grandissimo successo – aveva riconosciuto l'attuale presidente -. Però lo dobbiamo dire: ha smesso di essere competitiva dagli inizi del Duemila. Quel business model era finito, chiuso”. La nuova Benetton punterà sul prodotto e sulla vicinanza al cliente, per coglierne le esigenze ed anticipare le tendenze di mercato, anche grazie ai social network. Benetton, però, ha anche spiegato di non intendere il suo ruolo operativo, ai vertici del gruppo, come destinato a durare per molti anni: “Mi sento in prestito”, ha spiegato.