Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel 2013, in 87 casi su 143 raggiunto l'accordo economico con le aziende

BUONUSCITA DOPO IL LICENZIAMENTO, AL TOP UNA MANAGER DONNA

La dirigente ha ottenuto 225mila euro per evitare la causa legale


TREVISO - Oltre un milione e 300 mila euro di “buonuscita” complessiva. E' quanto hanno incassato i lavoratori trevigiani in totale dagli accordi economici con le aziende in seguito ai licenziamenti. La legge Fornero, infatti, in caso di rottura del rapporto di lavoro per motivo oggettivo, prima che il provvedimento venga impugnato davanti al giudice dall'ex dipendente,  prevede che si debba tentare una conciliazione davanti alla Direzione provinciale del lavoro. Nel 2013, finora, sono stati 143 i casi: tra questi, in 87 circostanze si è riusciti a raggiungere una mediazione, con, appunto, il pagamento di un indennizzo al lavoratore. A strappare la cifra più alta, è stata una manager licenziata dalla Cisco System: per non proseguire per le vie legali, ha ricevuto un assegno da 225mila euro. Un funzionario della Ocsa Officine di Crocetta, invece, ha portato a casa 130mila euro. Solo sette persone, comunque, hanno ottenuto più di centomila euro: la media delle transazioni va dai 10 ai 35mila euro.

Dal 18 luglio scorso, cioè da quando è entrata in vigore la riforma Fornero, alla fine dell'anno, le istanze contro il licenziamento sono state 125, di cui 46 conciliate. L'importo complessivo delle liquidazioni è di circa 813mila euro. In quattro casi, invece, la mediazione ha portato al reintegro del soggetto nel posto di lavoro.