Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lonato, la 16enne: “Ho vinto grazie ai miei calzini portafortuna"

IMPRESA DI BEBE: ANCORA UNA VITTORIA IN COPPA DEL MONDO

L'atleta moglianese supera con un netto 15-11 l'ungherese Dani


LONATO - Beatrice “Bebe” Vio vince la prova di fioretto femminile categoria B della tappa di Lonato del Garda del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. Grande entusiasmo per il successo della giovanissima azzurra che conclude tra gli applausi la finalissima, siglando il perentorio 15-11 contro l'ungherese Dani e bissando la vittoria conseguita un mese fa sulle pedane di Montreal.

La 16enne di Mogliano Veneto si conferma, così, tra le grandi protagoniste del circuito mondiale di fioretto femminile categoria B e soprattutto tra le atlete più attese ai Campionati del Mondo in programma ad agosto a Budapest. Nel percorso di gara, dopo il successo ai quarti contro la bielorussa Makryaskaya per 15-3, Beatrice Vio ha avuto ragione in semifinale della russa Irina Mishurova col punteggio di 15-13, concludendo con un'esultanza un assalto che l'ha vista dapprima inseguire e, successivamente, raggiungere e superare l'avversaria completando una rimonta che ha entusiasmato i presenti.

“Ho vinto grazie ai miei calzini portafortuna- ha commentato l'azzurra sorridendo a fine gara - Li avevo a Montreal ed anche qui. Sono contenta per questa vittoria, anche perchè con l'atleta ungherese avevo finora sempre perso!”. Il secondo podio azzurro di giornata è arrivato per merito di Matteo Betti che, al termine della prova di fioretto maschile categoria A, sale sul terzo gradino del podio. L'azzurro, bronzo nella spada ai Giochi Paralimpici di Londra2012, è uscito sconfitto, col punteggio di 15-9 nell'assalto di semifinale proprio contro il russo Yusupov, sconfitto nella finale per il bronzo in terra inglese. “Dedico la medaglia a Marco Cima” ha dichiarato Betti facendo riferimento al compagno di Nazionale assente in gara per gravi motivi familiari.

Il russo Yusupov, ai quarti, era stato artefice dell'eliminazione dell'altro italiano Andrea Macrì, sconfitto per 15-11. Si era fermato invece nel turno dei 32 Pietro Miele, mentre Riccardo Formenton non è riuscito a superare la fase di qualificazione.

Nel fioretto maschile, categoria B, invece, Alessio Sarri, tornato al fioretto dopo dodici mesi interamente dedicati alla pratica della sciabola, conclude all'ottavo posto in classifica. Per lui la sconfitta è giunta, col punteggio di 15-7, al cospetto del francese Latreche, nell'assalto valido per approdare in semifinale.

Infine, nella prova di fioretto femminile, categoria A, le uniche due azzurre in gara, Marcella Li Brizzi ed Alessia Biagini, si sono fermate nella fase di qualificazione, concludendo al 19esimo e 20esimo posto in classifica generale.


Galleria fotograficaGalleria fotografica