Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, indagine dei carabinieri, nel mirino le filiali dell'Antonveneta

FERMATI CLONATORI DI BANCOMAT 62 CONTI CORRENTI PROSCIUGATI

In manette due bulgari, avevano già colpito nella Marca


CONEGLIANO - Il venerdì applicavano dei lettori di tessere magnetiche, i classici skimmer, agli sportelli delle banche solitamente dell'Antonveneta; il giorno seguente tornavano a smontare l'apparecchio, recuperavano i codici dei malcapitati clienti degli istituti di credito che avevano prelevato, ignari del pericolo, e poi li inviavano in centro-America dove, via internet, venivano svuotati i conti correnti con acquisti di ogni genere. Era questa la tecnica utilizzata da due clonatori bulgari, il 34enne Iliya Trifonov ed il 48enne Alexander Kassakov, arrestati dai carabinieri di Conegliano su mandato di cattura europeo. I due stranieri devono rispondere di installazione e manomissione di apparecchi bancomat e riciclaggio; del caso si occuperà ora la Procura distrettuale di Venezia. In base alle indagini dei carabinieri i due balcanici, tra i mesi di febbraio e maggio del 2012, avrebbero manomesso gli sportelli delle banche Antonveneta di Cessalto, Ponte della Priula, Motta di Livenza e Gaiarine, derubando 62 correntisti per un totale di 40mila euro fatti sparire dai conti correnti. Nel luglio dello scorso anno i due bulgari, sembra potessero contare su appoggi tra le province di Belluno, Pordenone e Treviso, vennero già arrestati dai carabinieri di Treviso dopo aver manomesso alcuni bancomat. Fondamentale nell'indagine dei carabinieri di Conegliano le riprese video delle telecamere della filiale Antonveneta di Cessalto e dell'impianto di videosorveglianza comunale.