Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Villorba, per altri 16 dipendenti un nuovo anno di cassa integrazione

RIPARTE LA CERAMICA DI TREVISO DODICI OPERAI RIENTRANO IN FABBRICA

Dopo il fallimento, la storica impresa in affitto ai modenesi


VILLORBA - Riparte la Ceramica di Treviso, storica azienda del settore della Marca. Domani dodici lavoratori rientreranno nella fabbrica di Villorba, per riavviare la produzione. Dopo diversi anni di crisi e difficoltà finanziarie, anche a causa dell'andamento del comparto, l'industria era, di fatto, inattiva dallo scorso febbraio ed a marzo il Tribunale ne aveva decretato il fallimento. Ora marchio e stabilimento sono stati acquisiti in affitto di ramo d'azienda da parte della Verso 25, azienda di Fiorano modenese, che opera nello stesso ramo, nel celebre distretto della ceramica emiliano.

L'impresa trevigiana, in mano alla famiglia Dolfato, è nota per la produzione di alta gamma di tessere per mosaico, piastrelle e pezzi speciali per decorazioni. Dei 38 dipendenti rimasti, oltre ai dodici che rientreranno, altri dieci hanno nel frattempo trovato un'altra sistemazione, mentre i rimanenti 16, dopo aver firmato la rinuncia a rivalersi nei confronti della nuova società, attendono la conferma di un ulteriore anno di cassa integrazione speciale. L'accordo sottoscritto dalla curatrice fallimentare Lorenza Dasto, dai titolari dell'azienda modenese e dai sindacati, prevede l'impegno, nel caso il progetto si consolidi, a darela priorità per l'assunzione proprio ai lavoratori in cigs. Gli addetti avanzano anche alcune mensilità arretrate, ma, grazie all'affitto, la situazione potrebbe sbloccarsi a breve.