Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Asolo, contestati anche la resistenza a pubblico ufficiale e il danneggiamento

SFIORA CON L'AUTO UN FINANZIERE INDAGATO PER TENTATO OMICIDIO

Un 23enne alla guida di una Punto: fugge ad un posto di blocco


ASOLO - Stava percorrendo al volante della sua Fiat Punto la pedemontana: quando un finanziere ad un posto di blocco gli ha ordinato l'alt l'automobilista ha rallentato, accostando ed è poi subito ripartito rischiando di investire il militare. Una “bravata” questa che costerà carissima ad un 23enne di Asolo, incensurato, che è stato identificato e quindi denunciato dalla Guardia di Finanza per tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. L'episodio è avvenuto la settimana scorsa lungo la Pedemontana tra Asolo e Monfumo. Grazie al numero di targa del veicolo “pirata” le fiamme gialle sono risalite prima al proprietario del mezzo, un parente del 23enne, quindi al responsabile che, messo alle strette, ha ammesso le sue responsabilità. Ad evitare che la bravata del ragazzo si trasformasse in tragedia è stata la prontezza di riflessi del finanziere che si è subito scansato, evitando che il mezzo lo travolgesse.


Galleria fotograficaGalleria fotografica