Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mirano, l'episodio lungo il Passante, indaga la polizia stradale, colpito il parabrezza

TORNA L'INCUBO DEI SASSI DAL CAVALCAVIA

L'Audi A3 di una 22enne di Casier colpita da una sassaiola


MIRANO - Torna l'incubo dei sassi lanciati dal cavalcavia contro le auto in corsa. Nella notte tra mercoledì e giovedì ad essere colpita, mentre percorreva il Passante di Mestre all'altezza di Mirano in direzione di Trieste, l'Audi A3 condotta da una 22enne di Casier che era a bordo del mezzo con altri tre amici. Alcuni sassi, nei pressi del cavalcavia numero 345, hanno colpito il parabrezza provocando una profonda ammaccatura (di circa 40 centimetri) al parabrezza. Fortunatamente l'automobilista, pur scossa, non ha perso il controllo del mezzo ed ha potuto rallentare ed accostare in una vicina zona di sosta. Sull'episodio indaga ora la polizia stradale che visionerà le telecamere della zona per dare un volto ai responsabili: gli investigatori sono certi della dolo.