Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sentito nel corso di un incidente probatorio, ha confessato tutti agli inquirenti

RAPINA DI PIEVE DI SOLIGO: IL BASISTA INCASTRA I 4 COMPLICI

La Procura ha potuto così formare la prova in vista del processo


PIEVE DI SOLIGO – (gp) Il basista confessa tutto, e chiama in correità i quattro presunti autori della rapina alla gioielleria Toffolatti di Pieve di Soligo dell'8 novembre scorso. Sentito nel corso di un incidente probatorio di fronte al gip Elena Rossi, il 32enne di Pieve di Soligo ha messo agli atti la propria testimonianza consentendo alla procura di Treviso di formare la prova per sostenere l'accusa contro i quattro coindagati a processo. L'uomo avrebbe dunque confermato la partecipazione alla rapina di Pieve di Soligo del capo della banda Francesco Sarracino, 34 anni, del nipote Giuseppe D'Aniello, 20 anni di Giuseppe Mele, 32 anni e colui che avrebbe sparato a Pierpaolo Toffolatti, e di Giovanni Verde, 34enne originario di Giugliano incaricato al noleggio dei camper con cui la banda si spostava da una regione all'altra per mettere a segno rapine. Il basista, la cui identità è volutamente tenuta nascosta dagli inquirenti in virtù della sua collaborazione con la giustizia, avrebbe però raccontato al giudice anche il coinvolgimento delle stesse persone in altri cinque colpi ai danni di istituti di credito tra il 2010 e il 2012. Chiamate in correità che al momento inchioderebbero i quattro coindagati.