Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La promozione in D ha scatenato l'entusiasmo dei tifosi, in attesa di altre notizie...

TREVISO BASKET RINGRAZIA TUTTI, SPECIALMENTE IL GRANDE "VECIO"

Superpippo Sales: "Che gioia, sono un portatore sano di pallacanestro"


TREVISO - Un'impresa dal valore anche simbolico: la scalata alla serie D di Treviso Basket, prima targato E' più e poi De Longhi, è senz'altro una grande soddisfazione per chi l'ha guadagnata sul campo ma anche in sede. Una società nata solo un anno fa, che pretendeva di giocare in A ma sempre respinta da cavilli tecnici e giuridici, ha accettato di partire dal basso chiamando a raccolta un gruppo di ragazzini delle under 17 e 19 gentilmente concessi da ciò che era sopravvissuto della Pallacanestro Treviso, più un manipolo di coraggiosi veterani. Il risultato è stato una stagione indimenticabile, sorretta fino all'ultimo dalla passione di una tifoseria sempre vicina ai colori biancocelesti, che ha voluto dimostrare, non tanto a se stessa quanto e soprattutto al resto d'Italia, tutto l'attaccamento possibile ad uno sport che, a loro avviso, qualcuno voleva affossare. Garadue di giovedì a Quinto è stata un lungo braccio di ferro dove alla fine la spallata decisiva è stata data dal più anziano di tutti, Filippo Sales detto Pippo, 40 anni portati benissimo, assolutamente decisivo nel finale di partita. "Negli ultimi minuti andavamo tutti ad istinto-racconta lui-siamo stati bravi e fortunati a mettere tanti tiri importanti. Io volevo la palla, bisognava tirare perché eravamo sotto e mancava poco: se va va. E’ andata. Adesso sono strafelice: mi considero un malato, un portatore sano di pallacanestro: quando il coach mi chiamava a me andava sempre bene. Ne approfitto per ringraziare questi ragazzi meravigliosi: so di aver tolto minuti a qualcuno di loro pur allenandomi di meno, ma mi hanno sempre accolto con il sorriso, tutti molto disponibili e gentili. Adesso vorrei solo dormire per 2-3 giorni e poi rimettermi in piedi. La Promozione oggettivamente è un campionato quasi amatoriale, il basket serio è altra roba, anche se vincere resta difficile a qualsiasi livello, lo dico perché ho giocato in B e C. Questa poi, per me che sono cresciuto nelle giovanili della Ghirada, è stata come una famiglia. Ed è una vittoria che serberò per sempre con tanto piacere."

E adesso tutti in attesa dell'annuncio dell'iscrizione alla Legadue, che potrebbe arrivare l'8 giugno in occasione della premiazione della squadra alla Provincia.