Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO: Flash mob in piazza Borsa per il ballottaggio del 9 e 10 giugno

MANILDO LANCIA UN APPELLO AI TREVIGIANI PER IL CAMBIAMENTO

"Mauro è stato coerente, credo che anche lui sia per il cambiamento"


TREVISO – Un flash mob in piazza Borsa per lanciare un appello a tutti i trevigiani di andare a votare il prossimo 9 e 10 giugno. Questa l'ultima iniziativa in ordine di tempo di Giovanni Manildo e della sua coalizione Treviso Bene Comune. Circa 300 persone, tra cui anche i sostenitori delle liste civiche che hanno sostenuto la candidatura di Manildo, hanno partecipato alla presentazione dell'appello e in molti lo hanno sottoscritto impegnandosi a esprimere la propria preferenza a favore di Manildo al ballottaggio. “E' un appello al cambiamento – ha affermato il candidato di Treviso bene Comune – che anche a Treviso è possibile dopo che già due terzi degli elettori hanno scelto di non votare più l'accoppiata Gobbo-Gentilini”. La campagna elettorale del centrosinistra si dichiara poi propositiva e non inchiodata al passato e fondata su battaglie ideologiche come quella del suo sfidante. E in merito alla presa di posizione di Beppe Mauro, candidato sindaco per Grande Treviso e Fare Treviso Futura che ha lasciato libertà di voto ai propri elettori lanciando sottolineando però come le proposte di Lega e Pdl appartengano al passato, Giovanni Manildo ha dichiarato che “Mauro è stato coerente con la sua discesa in campo. Credo che anche lui sia per il cambiamento e mi sembra lo stia dimostrando”.

Di seguito l'appello rivolto ai trevigiani da Giovanni Manildo:

 

"Treviso merita di più. In tutti questi anni abbiamo sopportato il peso di amministrazioni, quelle di Gobbo e Gentilini, che hanno pensato maggiormente ai propri interessi di partito che al bene di noi cittadini.

Io voglio costruire una Città in cui tutti siano il Sindaco, tutti possano partecipare appieno alla vita della nostra comunità per vedere finalmente concretizzarsi le giuste risposte a tutte quelle domande da troppo tempo ignorate.

La Treviso che insieme a tutti voi voglio costruire e' una Città capitale ricca di speranze e opportunità; una Città intelligente e veramente al servizio di tutti i cittadini, non soltanto di quelli che la pensano come il Sindaco.

In questi anni Treviso e' stata abbandonata a se stessa e soltanto grazie al talento, alla passione e alla fatica di tantissimi cittadini come te e come me e' riuscita a rimanere a galla.

Adesso è arrivato il tempo di chiedere di più!

Io voglio costruire una amministrazione capace di andare oltre gli slogan tipici della vecchia politica e di proteggere tutti i Trevigiani dalla crisi, dalla criminalità e dalle incertezze di questo nostro tempo tanto difficile.

Al primo turno delle elezioni comunali due trevigiani su tre hanno già deciso di cambiare. Adesso facciamolo veramente! Torniamo a votare al ballottaggi di domenica 9 e lunedì 10 giugno e votiamo per noi, per le nostre famiglie, per i nostri giovani, per la nostra Treviso!".


Galleria fotograficaGalleria fotografica