Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO: Flash mob in piazza Borsa per il ballottaggio del 9 e 10 giugno

MANILDO LANCIA UN APPELLO AI TREVIGIANI PER IL CAMBIAMENTO

"Mauro è stato coerente, credo che anche lui sia per il cambiamento"


TREVISO – Un flash mob in piazza Borsa per lanciare un appello a tutti i trevigiani di andare a votare il prossimo 9 e 10 giugno. Questa l'ultima iniziativa in ordine di tempo di Giovanni Manildo e della sua coalizione Treviso Bene Comune. Circa 300 persone, tra cui anche i sostenitori delle liste civiche che hanno sostenuto la candidatura di Manildo, hanno partecipato alla presentazione dell'appello e in molti lo hanno sottoscritto impegnandosi a esprimere la propria preferenza a favore di Manildo al ballottaggio. “E' un appello al cambiamento – ha affermato il candidato di Treviso bene Comune – che anche a Treviso è possibile dopo che già due terzi degli elettori hanno scelto di non votare più l'accoppiata Gobbo-Gentilini”. La campagna elettorale del centrosinistra si dichiara poi propositiva e non inchiodata al passato e fondata su battaglie ideologiche come quella del suo sfidante. E in merito alla presa di posizione di Beppe Mauro, candidato sindaco per Grande Treviso e Fare Treviso Futura che ha lasciato libertà di voto ai propri elettori lanciando sottolineando però come le proposte di Lega e Pdl appartengano al passato, Giovanni Manildo ha dichiarato che “Mauro è stato coerente con la sua discesa in campo. Credo che anche lui sia per il cambiamento e mi sembra lo stia dimostrando”.

Di seguito l'appello rivolto ai trevigiani da Giovanni Manildo:

 

"Treviso merita di più. In tutti questi anni abbiamo sopportato il peso di amministrazioni, quelle di Gobbo e Gentilini, che hanno pensato maggiormente ai propri interessi di partito che al bene di noi cittadini.

Io voglio costruire una Città in cui tutti siano il Sindaco, tutti possano partecipare appieno alla vita della nostra comunità per vedere finalmente concretizzarsi le giuste risposte a tutte quelle domande da troppo tempo ignorate.

La Treviso che insieme a tutti voi voglio costruire e' una Città capitale ricca di speranze e opportunità; una Città intelligente e veramente al servizio di tutti i cittadini, non soltanto di quelli che la pensano come il Sindaco.

In questi anni Treviso e' stata abbandonata a se stessa e soltanto grazie al talento, alla passione e alla fatica di tantissimi cittadini come te e come me e' riuscita a rimanere a galla.

Adesso è arrivato il tempo di chiedere di più!

Io voglio costruire una amministrazione capace di andare oltre gli slogan tipici della vecchia politica e di proteggere tutti i Trevigiani dalla crisi, dalla criminalità e dalle incertezze di questo nostro tempo tanto difficile.

Al primo turno delle elezioni comunali due trevigiani su tre hanno già deciso di cambiare. Adesso facciamolo veramente! Torniamo a votare al ballottaggi di domenica 9 e lunedì 10 giugno e votiamo per noi, per le nostre famiglie, per i nostri giovani, per la nostra Treviso!".


Galleria fotograficaGalleria fotografica