Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, una pattuglia scopre sopralluogo, scatta il blitz, avevano una pistola carica

SI PREPARAVANO PER FARE UNA RAPINA, COLPO SVENTATO

Arrestato dai carabinieri un 29enne albanese denunciati i tre complici


VEDELAGO - Preparavano un colpo in una zona residenziale esclusiva di Vedelago: durante un sopralluogo, in vista di un furto in abitazione o peggio di una rapina, sono incappati nei controlli dei carabinieri. Ad essere fermata dai militari, la scorsa notte, una banda composta da quattro balcanici: un 29enne albanese, Artur Joka, residente a Paese e senza precedenti penali, è stato arrestato mentre i suoi tre complici, due albanesi di 28 e 30 anni ed un kossovaro 24enne, se la sono cavata con una denuncia a piede libero. I militari in pattuglia, verso le 23.30, avevano notato una Golf (risulterà essere stata rubata lo scorso 10 marzo a Preganziol) che percorreva un'area di Vedelago in cui notoriamente vivono alcune famiglie facoltose della zona. La “gazzella” dei carabinieri ha seguito a distanza la vettura fino a Quinto di Treviso, in via Brondi: qui dalla Golf è sceso Artur Joka e a due passi, ad attenderlo, c'era una Seat Ibiza con a bordo i tre complici che avevano lasciato libero il sedile lato passeggero del mezzo. Con ogni probabilità sarebbero ripartiti alla volta di Vedelago per entrare in azione. Il loro piano però è andato in fumo. Il blitz improvviso dei carabinieri ha sorpreso i quattro, impedendo loro di fuggire. Il 29enne, in trappola, ha tentato di disfarsi immediatamente di una pistola che portava sulla cintura: l'arma clandestina, una calibro 7.62 di fabbricazione russa, era carica, con il colpo in canna, pronta a sparare. All'interno della Golf i militari hanno trovato anche un paio di guanti in gomma, un piccone, una bombola di schiuma al poliuretano ed altri attrezzi da scasso. A bordo della Seat è stata rinvenuta una pistola giocattolo, un pugnale, ricetrasmittenti, berretti e guanti. Tutto il materiale è stato ora posto sotto sequestro; l'indagine nei confronti dei balcanici continua per verificare la loro possibile implicazione in furti e rapine in casa commesse nella zona.

Galleria fotograficaGalleria fotografica