Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, controllato lo scorso 13 maggio, provvedimento eseguito dai carabinieri

"POCO SICURO": QUESTURA CHIUDE IL "CASA NOSTRA" DI FOSSALUNGA

Sospesa per una settimana la licenza del ristorante-pizzeria


VEDELAGO - Violazioni in materia di gestione della sicurezza e antincendio. Per questo motivo la Questura di Treviso ha emesso un decreto di sospensione della licenza nei confronti del ristorante-pizzeria “Casa nostra” di Fossalunga di Vedelago. L'ordinanza, eseguita dai carabinieri, prevede la chiusura del locale per una durata di sette giorni. In un controllo eseguito il 13 maggio scorso (era in corso durante la serata una festa con 300 persone), si legge nel dispositivo, il ristorante-pizzeria risulterebbe “pericoloso per l'ordine e la sicurezza pubblica”. Il gestore dovrò inoltre pagare una multa salata per le violazioni riscontrate dalla sezione amministrativa della Questura.