Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente di Treviso Basket ha scritto una lettera dopo la promozione in serie D

PAOLO VAZZOLER: "GRAZIE A TUTTI, È STATO UN ANNO MERAVIGLIOSO"

"Ora appuntamento a settembre, sempre a tifare TVB"


TREVISO Riceviamo e pubblichiamo dal presidente di Treviso Basket Paolo Vazzoler.

 

"Al termine della stagione sportiva e' come di consueto tempo di bilanci anche se l'annata ed il nostro lavoro non potranno dirsi conclusi finche' non sara' certo il nostro futuro e paradossalmente questa è e sarà la nostra partita piu' difficile.

Viene voglia di scrivere a tutti coloro quest'anno ci hanno supportato usando solo il dizionario dei buoni sentimenti, delle emozioni migliori, della bellezza delle relazioni.

Allora permettetemi, senza la certezza di ricordarmi di tutti, ma con la voglia reale di ringraziare ciascuno,  di condividere con voi cio' che sento, cio' che di questa annata sicuramente portero' per sempre con me.

Devo ringraziare i ragazzi - i giocatori di TVB Under 19 e Under 17 - che hanno onorato la maglia bianca azzurra. Hanno avuto l'onere ed onore di rappresentare la continuita' con un passato pesantissimo di storia e di successi e l'hanno fatto nel migliore dei modi. Sempre con il sorriso, ma sempre con il massimo impegno, restando se stessi anche se l'attenzione su di loro era degna di palcoscenici ben piu' rilevanti della Promozione. Hanno saputo conquistarsi la fiducia e l'amore di tutti i tifosi per l'impegno profuso e avranno per se il ricordo e l'onore di essere stati protagonisti del primo tassello di quella speriamo possa essere la lunga storia di TVB.

Bravi anche i nostri allenatori, tecnici e preparatori che hanno saputo gestirli e forgiarli come ragazzi e come giocatori, grazie ai loro accompagnatori e bravi davvero i loro genitori che li hanno accompagnati in una annata particolarissima in cui si son giocate piu' partite che in NBA e che, comprendendo la situazione particolare, sono sempre stati disponibilissimi con la societa'.

Ricordo e ringrazio con il sorriso tutti gli ex giocatori e allenatori che hanno accettato di schierarsi con i colori bianco azzurri, dal primo all'ultimo, ma anche quelli che pur non giocando o allenando sono venuti al palazzo a gioire con noi. Dico gioire perche' ogni amarcord e' stato per ragioni diverse momento di gioia in campo e sugli spalti e ciascuno a proprio modo ha rivisto e rivissuto momenti incredibili ed indimenticabili.

Ringrazio in modo particolare, e senza sarcasmo, la Federazione che con il suo regolamento mi ha impedito quale Presidente di TVB di giocare lasciando cosi' di me come giocatore solo un vago e sbiadito ricordo del mio passato non permettendomi di distruggerlo con un inglorioso presente.

Ringrazio I soci, I "cavalieri bianchi" Gian Tramet, Stefano Bordini, Stefano Bottari e Matteo-Marco Fabbrini, gli sponsors e consorziati di UniVerso Treviso, fornitori e partners per aver avuto fiducia nel nostro progetto, per aver condiviso il nostro sogno, per aver dato concretezza alle nostre fantasie e aver dato consistenza, credibilita' e serieta' al nostro operato. Gia' molti di loro hanno rinnovato la loro intenzione di supportarci nella scalata alla serie A e rinnovato il loro impegno consentendoci cosi' di programmare ogni nostra azione futura. Altri se ne aggiungeranno, ne sono certo, perche' questo e' nato e deve continuare ad essere il progetto di Treviso per Treviso. E non posso dimenticare il fondamentale lavoro di "architettura" giuridica e fiscale che i nostri professionisti, il notaio Contento e il commercialista Raccamari, hanno svolto con passione e partecipazione impagabili.

Ringrazio tutti i nostri avversari per la lealta' sportiva vista nel campo, ma soprattutto per averci consentito spesso situazioni estemporanee e coreografiche,  per la cortesissima ospitalita' a noi e ai nostri tifosi e per aver capito e condiviso con noi il nostro progetto di diffusione della Pallacanestro prima ancora della pur importante sfida sportiva

Ringrazio la FIP e gli arbitri anch'essi disponibili a tollerare chiassosita' a volte eccessive volte sempre e comunque a far si che la pallacanestro italiana si accorgesse e ricordasse di Treviso.

Un grazie particolare va ai Presidenti della FIP del Veneto Polon e di Treviso Imucci per averci guidato - dopo le batoste dei vari ricorsi estivi- nel corso del nostro tesseramento in Promozione per evitare qualsivoglia incoveniente e dandoci durante la stagione la possibilità di affiancare la Fedreazione nell'organizzazione di un evento importantissimo a livello giovanile come la School Cup.

Speciale e'  il ringraziamento alla stampa e ai media, locali e nazionali, per aver avuto l'entusiasmo e la volonta' di crederci, aiutarci, accompagnarci nel corso dell'intera annata non facendo mai scemare l'interresse su di noi, avallando e rendendo visibile ogni nostra azione in campo e fuori e dando grande visibilità al "fenomeno-TVB".

Ringrazio la Tarvisium Rugby per l'ospitalita' che ci ha dato per realizzare il "terzo tempo" il cui valore abbiamo imparato proprio dal mondo della palla ovale ed anche per aver condiviso con noi il progetto multisport per i campi estivi.

Avevamo dichiarato che TVB avrebbe dovuto essere la squadra della citta', della Provincia, avevamo chiesto ai trevigiani di tornare ad essere orgogliosi della propria squadra, di reimpossessarsene, ma non avrei mai creduto di avere accanto a noi cosi' tanta gente e cosi' affettuosa nei nostri confronti. Dalle conferenze stampa ai Trecento, alla sottoscrizione popolare, dal Natatorio sempre pieno ai pullman di amici festosi e scatenati con il loro tifo ovunque andassimo. Sono stati il volano di tutto, lo stimolo a cercare di fare sempre meglio, il supporto nei momenti di difficolta' e grazie a loro sorrido, anzi rido,  pensando a chi ha avuto la possibilita' di salvare tutto cio' che era la pallacanestro a Treviso prima dei ricorsi federali e ha abbandonato per la paura di essere solo.

Se devo riassumere la sensazione avuta in questi mesi grazie a ex giocatori, sponsors, soci, consorziati, fornitori, partners, giornalisti, avversari persino, tifosi o semplici sostenitori e' proprio la certezza di non essere mai stati soli, di aver sempre qualcuno accanto pronto a darci una mano a credere con noi che ce la si potesse fare.

Importante e' stato anche trovare dialogo e collaborazione con la Pallacanestro Treviso sia per dare inizio alla stagione quanto ad impianti sia alla cessione dei ragazzi che hanno giocato in maglia bianca azzurra e piacere hanno fatto i loro recenti apprezzamenti sul nostro operato a riprova che anche in futuro potremo contare sul loro sostegno alla nostra avventura.

Grazie a Doc Motta non solo per essere rimasto con noi ma per aver restaurato, con l'aiuto di Luca e Andrea, le "vecchie cariatidi" dopo le loro esibizioni e aver curato, assistiti da un fantastico DR Agueci, i gravi infortunati della stagione.

Grazie a Virginia per aver documentato con migliaia di foto non solo cio' che accadeva in campo ma e soprattutto i sorrisi e la gioia di chi e' venuto a vedere le partite ed aver creato un meraviglioso album lungo 9 mesi che è stato apprezzatissimo sulle nostre pagine facebook, frequentatissime e vivacissime per tutto l'anno.
Grazie di cuore al prezioso lavoro di Alberto Bernhart in ufficio e a tanti altri amici che nelle partite e agli eventi, da Simone Cacio che ha seguito i team a Geniale a Alessandra a Jurgita, Elisa, Giovanni, lo speaker Roberto, il grafico Paolo e tanti altri, hanno sempre voluto starci vicino e dare una mano alla nostra attività con la loro passione e il loro contributo.

Ho dimenticato sicuramente qualcuno e annoiato i piu' con queste mie parole, ma era doveroso, prima della battaglia finale che avremo nelle prossime settimane per il vero scopo di tutto il progetto TVB, dire grazie a chi e' stato accanto a noi in questa finora meravigliosa avventura.

Ho tenuto per ultimi i veri artefici del tutto: Claudio, Giovanni e Simone: loro sono stati il motore del tutto; il carisma di Riccardo e Massimo con l'operazione Universo, i soci di TVB nell'operazione di luglio, i consorziati, gli sponsor, la sottoscrizione popolare, la piazza con noi ecc ecc non ci sarebbero nemmeno stati se loro, orfani del buon Lefebre, non si fossero opposti con tutte le loro forze, incuranti di un futuro assolutamente ignoto, alla morte annunciata del tutto. Sono stati loro per primi a dire a se stessi che cosi' non si poteva finire, sono stati loro che attorno a se hanno chiamato a raccolta amici e partner sempre piu' numerosi, sono stati loro che hanno poi giorno dopo giorno gestito questa splendida annata.

Volevano essere due righe, ma non ci sono riuscito, ma credetemi che se avessi potuto avrei scritto ancora anche solo per ricompensare tutti voi delle splendide emozioni vissute.

 Certi che assieme a tutti voi si potranno fare cose incredibili, se solo ce lo concederanno, vi ringrazio ancora una volta e spero, con tutto il cuore, di potervi avere tutti a settembre a tifare TVB."