Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mareno, in una lettera le scuse a moglie e figli, l'uomo si è sparato con una pistola

IMPRESARIO EDILE SI UCCIDE: NON RIUSCIVA A RECUPERARE I CREDITI

Ennesimo dramma, si toglie la vita il 62enne Stefano Da Fies


MARENO DI PIAVE - Ennesima tragedia dovuta alla crisi economica. Un imprenditore edile di 62 anni, Stefano Da Fies, si è tolto la vita nella tarda mattinata di oggi all'interno del capannone degli attrezzi attiguo alla sua abitazione in via San felice, a Soffratta di Mareno di Piave. L'uomo si è ucciso con un colpo di pistola, una vecchia Luger di fabbricazione tedesca, residuato bellico della seconda guerra mondiale. L'imprenditore lascia moglie Antonietta e due figli, a cui ha dedicato una lettera per spiegare le motivazioni del tragico gesto. In un'altra missiva il 62enne avrebbe espresso il dolore per la crisi che aveva attanagliato la sua azienda edile, dovuta principalmente al fatto che l'uomo non era riuscito a recuperare numerosi crediti vantati nei confronti di alcuni committenti. A peggiorare la situazione c'erano poi le continue richieste della banca che esigeva il pagamento dei debiti contratti. Una spirale fatale per Da Fies che oggi ha deciso di farla finita, uccidendosi con un'arma, dicono i carabinieri, di cui non era stata denunciata la detenzione.