Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il caso di una ditta di Asolo, la Cna: "Giustizia lenta, grave freno all'economia"

AZIENDA FALLITA 14 ANNI FA, ORA ECCO LA MAIL PER I CREDITORI

Procedura aperta nel 1999: a maggio la comunicazione del curatore


ASOLO - La ditta è fallita nel 1999, quattordici anni dopo il curatore fallimentare invia ai vari creditori l'indirizzo di posta certificata e le relative chiavi d'accesso per inoltrare e consultare i vari atti della procedura. Tra gli interessati c'è anche la Cna di Asolo: l'azienda  fallita, infatti, operante nel settore metalmeccanico proprio nell'Asolano, era cliente dell'associazione, a cui deve ancora circa 10 milioni di vecchie lire per i servizi erogati. A tanti anni di distanza - accussano dall'associazione - i creditori non sono riusciti ad avere nemmeno una parte di quel che spettava loro e la procedura non si è ancora conclusa. "Una giustizia civile lenta e inefficace mina alla radice il sistema economico, comporta una perdita pazzesca di competitività per le aziende e per il sistema Paese, è un freno alla crescita – commenta Marino Marini, direttore della Cna di Asolo –. Una giustizia civile lenta e inefficace incoraggia i furbi e i malintenzionati e scoraggia gli onesti a fare impresa onestamente, perché si sentono, e di fatto lo sono, sempre più vulnerabili».

La durata media dei procedimenti civili legati a inadempimento contrattuale - sottolineano dalla Cna - in Italia è di 1200 giorni, contro i 400 giorni della Francia e della Germania, o i 500 della Spagna e dell’Olanda, ma anche i 600 dell’Irlanda o gli 800 della Grecia per citare i peggiori.