Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fattori determinanti: igiene, competenza e cortesia

LE TREVIGIANE SPENDONO 100 EURO AL MESE PER ACCONCIATURA ED ESTETISTA

Ricerca di Confartigianato, Cna e Casartigiani sui saloni veneti


TREVISO - Età compresa tra i 30 ed i 50 anni, donna, diplomata o laureata, con un impiego, disposta a spendere in media 100 euro al mese, in particolare per la cura dei capelli ma cresce anche il ricorso all’estetista. Molto soddisfatta del servizio in genere. E’ questo l’identikit del cliente degli oltre 11mila saloni artigiani veneti che emerge dall’analisi di mercato realizzata da Alessandro Minello, docente all'università di Ca’ Foscari per Confartigianato, Cna e Casartigiani Benessere del Veneto. 312 questionari sottoposti ad altrettanti clienti e 45 sottoposti a strutture, hanno permesso di codificare le caratteristiche dei fruitori del servizio di acconciatura ed estetica, i motivi della loro soddisfazione, le critiche, i desideri non soddisfatti.

La crisi sta cambiando i consumi, anche in questo comparto: “Ecco allora come tutto il sistema di offerta di prodotti/servizi benessere debba continuamente rivedere il proprio modello competitivo, la propria formula imprenditoriale – dichiara il presidente della categoria acconciatori di Confartigianato Marca Trevigiana, Giorgio Bonaldo- , per orientarsi maggiormente ad un cliente che chiede di instaurare una relazione, vuole ospitalità, consigli, piuttosto che acquistare un oggetto”.

Ad esempio, dalla ricerca emerge che la competenza del personale, l’igiene degli ambienti e la cortesia sono tra i fattori indicati come determinanti nel scegliere a chi rivolgersi. Molto meno importanti sono stati giudicati il prezzo, gli sconti e la varietà dei servizi offerti. Anche proposte nuove, come una “carta” per accedere a più strutture convenzionate e la possibilità di avere più servizi riuniti in un unico salone sono considerate interessanti, ma non decisive.