Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venezia, controllavano il Terraglio, le giovani erano definite i codice "stracci"

LUCCIOLE-SCHIAVE: SGOMINATA BANDA DI SFRUTTATORI ROMENI

Indagine della squadra mobile, ragazze alloggiate a Treviso e Tezze


VENEZIA - Erano i veri e propri ras della prostituzione sul Terraglio e gestivano un vasto giro di squillo tra le province di Treviso e Venezia: erano ragazze quasi tutte romene, fatte arrivare in Italia con la falsa promessa di un lavoro, perfino nel mondo dello spettacolo. Sono otto le ordinanze emesse dal gip del Tribunale di Venezia nei confronti di sette cittadini romeni ed un albanese: per tre di loro si sono aperte le porte del carcere di Santa Bona, altrettanti sono stati sottoposti al divieto di dimora nel trevigiano e nel veneziano mentre altri due sono ancora latitanti. Le ragazze gestite dall'organizzazione (soggiornavano in alcuni bed and breakfast di Tezze sul Brenta e a Treviso) venivano chiamate “stracci” dai componenti della banda: questo elemento emerge dalle intercettazioni telefoniche effettuate dagli investigatori della squadra mobile di Venezia. Su quel tratto di Terraglio la banda aveva l'esclusiva: le altre prostitute che osavano invadere il loro territorio venivano scacciate o costrette a pagare una sorta di affitto di 50 euro.