Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venezia, controllavano il Terraglio, le giovani erano definite i codice "stracci"

LUCCIOLE-SCHIAVE: SGOMINATA BANDA DI SFRUTTATORI ROMENI

Indagine della squadra mobile, ragazze alloggiate a Treviso e Tezze


VENEZIA - Erano i veri e propri ras della prostituzione sul Terraglio e gestivano un vasto giro di squillo tra le province di Treviso e Venezia: erano ragazze quasi tutte romene, fatte arrivare in Italia con la falsa promessa di un lavoro, perfino nel mondo dello spettacolo. Sono otto le ordinanze emesse dal gip del Tribunale di Venezia nei confronti di sette cittadini romeni ed un albanese: per tre di loro si sono aperte le porte del carcere di Santa Bona, altrettanti sono stati sottoposti al divieto di dimora nel trevigiano e nel veneziano mentre altri due sono ancora latitanti. Le ragazze gestite dall'organizzazione (soggiornavano in alcuni bed and breakfast di Tezze sul Brenta e a Treviso) venivano chiamate “stracci” dai componenti della banda: questo elemento emerge dalle intercettazioni telefoniche effettuate dagli investigatori della squadra mobile di Venezia. Su quel tratto di Terraglio la banda aveva l'esclusiva: le altre prostitute che osavano invadere il loro territorio venivano scacciate o costrette a pagare una sorta di affitto di 50 euro.