Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo una donna di 46 anni chiamata a rispondere dell'accusa di stalking

MEDICO TRASCINA IN TRIBUNALE L'EX MOGLIE: "MI PERSEGUITA"

Per gli inquirenti avrebbe tempestato l'ex marito di telefonate ed sms


TREVISO - (gp) Medico trevigiano trascina in tribunale l'ex moglie accusandola di averlo perseguitato per quattro anni con telefonate e appostamenti. Stavolta a rispondere dell'accusa di stalking dunque non è un lui, ma una lei. E poco importa che le parti avessero cercato un accordo economico che avrebbe portato alla remissione di querela, perchè per questo tipo di reato si procede d'ufficio. Il processo si dunque è aperto, e continuerà a novembre quando l'imputata, una 46enne, tornerà in aula per cercare di dimostrare la propria innocenza sostenendo che non c'è nessun nesso causale tra la sofferenza di lui e la presunta persecuzione di lei. La tormentata vicenda matrimoniale ha inizio nel 2006, quando i due ex coniugi concludono le pratiche per la separazione. Davanti al giudice vennero fissati i paletti per una “non convivenza” civile, dall'assegno di mantenimento alla gestione della figlia. Una somma cospicua che, stando alla denuncia, la donna non avrebbe considerato tale, tanto da rendere difficili gli incontri settimanali del professionista con la bambina. Il medico nel frattempo si è rifatto una vita: due anni fa ha avuto un figlio da un'altra donna e l'ex moglie avrebbe continuato a tempestare di telefonate ed sms non solo lui, ma anche la sua nuova compagna. A questo punto è scattata una nuova denuncia, stavolta per stalking. Agli atti del processo, oltre a 23 pagine di tabulati telefonici contenenti tutte le chiamate ricevute dalla donna, ci sarebbe anche il responso dei medici sullo stato di salute della presunta vittima, a cui sarebbe stata diagnosticata una sindrome depressiva reattiva. Spetterà al giudice stabilire se causata dalla condotta dell'ex moglie.