Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA Incastrato da due clienti: aveva venduto cocaina per 7mila euro

DISOCCUPATO DA SEI MESI, EX ARTIGIANO ARRESTATO PER SPACCIO

Ai domiciliari il 41enne Sergio Visentin: in casa marijuana e semi


SPRESIANO - Disoccupato da sei mesi, sposato e padre di due figli, senza nessun precedente penale alle spalle. Sergio Visentin, ex artigiano 41enne, era un insospettabile, un cittadino al di sopra di ogni sospetto che dallo scorso mese di dicembre aveva cominciato a spacciare marijuana e cocaina, probabilmente per sbarcare il lunario. Attualmente l'uomo, incastrato dalle indagini dei carabinieri di Spresiano, si trova agli arresti domiciliari su disposizione del pm di turno. Le manette per lui sono scattate nella giornata di martedì; i militari perquisendo la sua abitazione hanno ritrovato 125 grammi di marijuana e 27 semi della stessa pianta, acquistati via internet dalla Spagna. Ad incastrare l'uomo è stata la testimonianza di due clienti, un 40enne di Spresiano ed un 38enne di Ponte di Piave: entrambi avevano accumulato un debito con l'ex artigiano di circa 7mila euro per alcune partite di cocaina acquistate ma mai pagate (una ordinazione sarebbe stata di circa 3mila euro). Sergio Visentin, per riottenere quel credito, avrebbe minacciato di morte entrambi, sia personalmente che al telefono. I clienti, preoccupati, si sono poi rivolti ai carabinieri e martedì, i militari hanno pianificato la trappola: entrambi si sono recati, verso le 18.30, presso l'abitazione di Sergio Visentin per la consegna di 700 euro, un acconto del debito contratto. Immediato è scattato il blitz dei carabinieri e l'arresto. Al vaglio degli investigatori c'è anche la posizione del 40enne di Spresiano e del 38enne di Ponte di Piave: entrambi rischiano di essere denunciati a loro volta per estorsione.

Galleria fotograficaGalleria fotografica