Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 32enne di Pederobba ha patteggiato la pena ottenendo di tornare libero

PICCHIA LA MOGLIE CHE LO HA TRADITO: DUE ANNI PER STALKING

L'uomo si è separato dalla donna: dovrà versare 300 euro al mese


PEDEROBBA – (gp) Ha patteggiato due anni di reclusione per stalking e si è separato consensualmente dalla moglie che lo aveva denunciato. Dal punto di vista penale un 32enne di Pederobba ha ottenuto la sospensione condizionale della pena e la revoca dell'obbligo di dimora. Da quello civile però si è ritrovato a dover versare un assegno di mantenimento di 300 euro al mese all'ex moglie che lo ha tradito, e a rinunciare all'affidamento esclusivo dei due figli piccoli che il giudice ha stabilito debba essere condiviso, mandandoli a vivere con la madre che ora abita già con il suo nuovo compagno. Difeso dall'avvocato Ilaria Pempinella, l'operaio è finito a processo dopo aver preso a schiaffi la moglie rea di avere una relazione con un altro uomo. Era il 24 gennaio scorso quando il 32enne trovò nel profilo Facebook della moglie dei messaggi ambigui. Il passo successivo fu quello di spulciare il cellulare della coniuge scoprendone altri a dir poco compromettenti. La donna, messa alle strette, confessò tutto. Sentitosi tradito e preso in giro, l'uomo perse la testa e iniziò ad alzare le mani contro di lei. La donna riuscì a sottrarsi a quella violenza e si recò dai carabinieri per denunciare l'accaduto. I militari a quel punto strinsero le manette ai polsi dell'uomo che venne portato in cella.