Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo sottolinea come le emergenze siano altre

"LE COPPIE DI FATTO NON SONO UNA PRIORITĄ, SONO NEL PROGRAMMA"

"Toni troppo accesi: il registro tutelerą dei diritti, ma non ne conferirą"


TREVISO – Dopo l'intervento della diocesi di Treviso che ha ammonito Giovanni Manildo sul tema delle coppie di fatto e l'attenzione mediatica che ne è derivata, il sindaco di Treviso puntualizza che le emergenze da trattare sono altre, invitando ad abbassare i toni ma sottolineando che il registro delle coppie di fatto sempre stato nel programma della coalizione Treviso Bene Comune e servirà a tutelare dei diritti. “Ho assistito in questi giorni a una forte attenzione mediatica sul tema delle coppie di fatto. Un progetto che di sicuro è nel nostro programma, ma che non rientra nelle emergenze da gestire al più presto da parte dell’amministrazione comunale – ha dichiarato Giovanni Manildo - Tanto che per ora nessun atto concreto è stato fatto. A colpirmi sono stati soprattutto i toni, forse troppo accesi, con i quali è stato trattato l’argomento – continua il sindaco di Treviso - Un eventuale registro delle coppie di fatto, com’è noto, servirebbe solo a tutelare dei diritti, ma non ne conferisce di nuovi. E questo è quanto può fare sul tema l’amministrazione comunale. Esistono poi delle città dove il registro esiste e funziona bene: Vicenza ne è la dimostrazione tangibile”. Continuare a parlare di una questione come questa serve solo, secondo Manildo, a riempire pagine di giornali che invece potrebbero dare un altro servizio ai cittadini: “Penso che ai trevigiani interessi di più sapere che la nuova amministrazione ha già aderito all’osservatorio dell’Anci sulla Smart City, in modo da rendere sempre più concreta l’adozione del modello di città intelligente. Nella giornata di sabato poi si è tenuto l’incontro con i sindaci di Venezia e Padova per gettare al più presto le basi per la costruzione della PaTreVe, che molti vantaggi porterà alla nostra città in termini di servizi e lavoro”. E parlando di atti concreti il nuovo sindaco di Treviso guarda soprattutto ai bisogni dei cittadini: “Da qui partiremo, tra qualche giorno, quando la nuova giunta entrerà a lavorare a pieno regime: dalla ricognizione dei bisogni dei trevigiani, per i quali ci muoveremo subito con atti concreti”.