Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Task force per la movida estiva: controlli a Spresiano e al "Vela summer" di Resana

BARISTA CLANDESTINO IN NERO STANGATA PER LO "YES BANANA"

Sospesa l'attività del locale, pizzicato al lavoro brasiliano 27enne


SPRESIANO - Due lavoratori in nero e tra questi un barista brasiliano di 27 anni con il permesso di soggiorno scaduto nell'agosto dello scorso anno. Questo quanto è emerso durante un controllo svolto sabato scorso al bar ristorante “Yes Banana” di Spresiano. Ad effettuare l'ispezione sono stati gli agenti della sezione amministrativa della Questura, vigili del fuoco ed ispettori della direzione territoriale del lavoro e dell'Inail. L'attività del locale, di proprietà di una 37enne brasiliana, è stata temporaneamente sospesa con l'obbligo di pagare la sanzione prevista per i due lavoratori irregolari che corrisponde a circa 4mila euro. Il sudamericano, invitato a regolarizzare la sua posizione pena l'espulsione, è stato denunciato per immigrazione cladestina e mancata esibizione dei documenti, permesso di soggiorno e passaporto. Il locale è stato multato anche per l'assenza della cartellonistica anti-incendio e dei prezzi praticati. La task force coordinata dalla Questura per monitorare la movida estiva della Marca ha fatto visita, sempre sabato scorso, anche al “Vela summer” di Resana che è stato sanzionato solo in via amministrativa per circa 8mila euro. Gli ispettori hanno riscontrato l'assenza dell'alcooltest e della cartellonistica anti-fumo. Al vaglio inoltre le posizioni lavorative di 4 dei 19 dipendenti del locale. Ma intanto, come detto, continua l'opera di controllo delle festa private. “Non tollereremo che vengano organizzate in luoghi non sicuri”: avverte la Questura. La scorsa settimana la sezione amministrativa è stata costretta a diffidare gli organizzatori di una festa studentesca degli istituti “Palladio” e “Mazzotti” che avrebbe dovuto svolgersi presso un centro sportivo di Nervesa, ritenuto dagli ispettori non idoneo. I giovani, circa 800 in tutto, hanno potuto festeggiare la fine dell'anno scolastico presso l'open park tennis di Villorba.